27 Novembre 2020 Segnala una notizia
AAA. silenzio cercasi. Villa: "A San Rocco la biblioteca è troppo chiassosa"

AAA. silenzio cercasi. Villa: “A San Rocco la biblioteca è troppo chiassosa”

22 Gennaio 2014

AAA. cercasi silenzio in biblioteca. Luogo di studio per eccellenza, quando non parlano, gli studenti del quartiere San Rocco non riescono a concentrarsi a causa del continuo via vai di scolaresche elementari e medie in visita. «Diffuso è il disagio tra gli studenti che per necessità di studio frequentano le sale lettura della biblioteca di San Rocco in via Zara». A portare il problema all’attenzione della giunta comunale di Monza, Simone Villa, conigliere della Lega Nord, attraverso una interrogazione.

simone villa

Simone Villa

«Una coesistenza difficile soprattutto al pomeriggio, spiega il capogruppo del Carroccio, tra l’esigenza di silenzio e tranquillità per gli studenti più grandi e la presenza spesso chiassosa e movimentata di bambini e ragazzini di elementari e medie, che gli addetti presenti in loco stentano a contenere e moderare». Alla mattina, invece, il problema descritto dal consigliere Villa, non si porrebbe in quanto in biblioteca viene solitamente rispettato il dovuto silenzio, e le classi scolastiche che fanno le loro visite sono sempre adeguatamente vigilate dagli accompagnatori.

Per ovviare al problema Simone Villa propone: «Gli studenti interessati dal problema che manifestano la necessità di trovare spazi di studio alternativi sono tanti – spiega Villa –Perché non approfittare degli spazi inutilizzati, o solo parzialmente utilizzati, presso il centro civico di via D’Annunzio, che già oggi ospita talvolta gli studenti, nei momenti della giornata liberi da corsi o altre attività rivolte agli anziani, ossia principalmente alla mattina? Tale eventualità si realizzerebbe a costo zero per la Pubblica Amministrazione in quanto la struttura è già dotata di tutte le attrezzature necessarie per un siffatto utilizzo».

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. non capisco, cosa ci azzecca un leghista con una biblioteca?

    • il solito commento da tarello. fatto da uno che probabilmente i libri li mette sotto il tavolo per tenerlo in pari.complimenti.

      • ancorapiu'confuso dice:

        va beh, ma che risposte sono, ora sono ancora piu’ confuso e mi tocca cambiare nick.
        mi sembrava una domanda pertinente, mi sembrava un paradosso tipo un vegetariano che si interessa all’igiene di una macelleria

        • a me invece sembra che sei un somaro che vuole creare polemica inutile. ma non mi stupisce, è tipico di tanti ignoranti che qualsiasi decisione prenda un determinato partito politico gli danno contro per forza. complimenti, vai pure a pagare 2 euro per votare renzi che si allea col berlusca, FENOMENO

  2. effetivamente c’è un problema di convivenza tra chi deve studiare in silenzio e chi ha bisogno di ritrovarsi con altri compagni per fare ricerche o studiare in gruppetti. gli addetti alla biblioteca fanno fin troppo. probabilmente il problema è strutturale. lo spazio è poco e gli utenti troppi. un unico stanzone, senza possiilità di spazi dedicati. ben venga la ricerca di spazi aggiuntivi (e chi se ne frega se il problema lo pone un leghista, a meno che non diventi la solita polemica strumentale…). In zona di spazii ce ne sono. Forse andrebbero riqualificati. Possibilmente non con lo stesso tempo impiegato per la ciclabile…..

Articoli più letti di oggi