24 Novembre 2020 Segnala una notizia
Reality Project: quant'è bello il nudo imperfetto (anche di due monzesi)

Reality Project: quant’è bello il nudo imperfetto (anche di due monzesi)

17 Dicembre 2013

La bellezza si trova ovunque. Anzi, è ancora più evidente in un corpo che si distacchi da canoni imposti e uniformati, sempre più spesso raggiunti anche grazie al fotoritocco. Soprattutto se il corpo si mostra senza timori e senza pudori, nudo. È da questa convinzione che nasce Reality Project, un progetto fotografico dei milanesi Alessandro Viganò e Matteo Sarpellini, alias Alma Photos. Lo scopo è quello di contrastare la visione di un’estetica distorta, quotidianamente impostaci dai media, per dimostrare che la bellezza vera non viene da Photoshop, ma dall’amore per il proprio corpo.

 reality-project-2«Abbiamo deciso di chiamarlo Reality Project perché noi vogliamo ritrarre persone “normali”: persone reali – dichiarano i due fotografi -. L’idea è nata a fine agosto, anche se è da molto che ci pensavamo: abbiamo cominciato a scattare le prime foto ad inizio settembre». Una presa di posizione contro Photoshop? «Ma no, non è una guerra, piuttosto siamo motivati dalla voglia di tornare ad un’era pre-Photoshop, e a mostrare la bellezza vera di persone vere, anche con 10 kg di troppo, le rughe o gli inestetismi della cellulite – ci ha raccontato Matteo Sarpellini -. Non siamo contro Adobe, anzi – aggiunge ridendo -, se volessero finanziarci accetteremmo volentieri!». Il progetto, infatti, si muove attualmente ancora senza uno sponsor, ed è totalmente autoprodotto: chiunque voglia dare il suo supporto ha la possibilità di contribuire donando anche solo una cifra simbolica tramite PayPal: «uno sponsor ci risolverebbe molti problemi: i costi economici incidono, è anche per questo che abbiamo dovuto rinunciare a lavorare su pellicola. Se avessimo più fondi sarebbe più facile anche spostarci per andare a scattare le foto». Chiunque può chiedere di farsi fotografare: i modelli si fanno ritrarre, rigorosamente nudi, in un ambiente a loro familiare, per lo più casa loro: «i primi soggetti erano amici e conoscenti, poi pian piano sono arrivate adesioni anche tramite web – continua sempre Sarpellini-. Al momento abbiamo una sessantina di iscritti, e da Milano ci stiamo spostando in tutta Italia, ma anche nel mondo: recentemente hanno aderito un ragazzo greco e persino degli americani. È soprattutto per questo che i fondi ci sono necessari: per pagarci il viaggio per poter scattare le foto».

Per ora, dunque, Viganò e Sarpellini si muovono intorno a Milano (se ve lo state chiedendo: per ora sono due i monzesi che hanno aderito), cercando di organizzare delle “trasferte” per realizzare le foto: questa settimana saranno a Verona, Bergamo, e Bologna.

by G.S.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi