30 Novembre 2020 Segnala una notizia
Province, primo sì all'abolizione. A Monza e Brianza non si vota nel 2014

Province, primo sì all’abolizione. A Monza e Brianza non si vota nel 2014

23 Dicembre 2013

C’è anche la Provincia di Monza e Brianza nell’elenco delle 52 che finirebbero commissariate nel 2014. Con il «sì» pronunciato dalla Camera nella notte fra sabato e domenica, fa un passo in avanti forse decisivo il progetto del Governo Letta di superamento delle Province, con trasformazione delle attuali amministrazioni in enti di secondo livello “popolati” dai sindaci del territorio.

Il ddl prevede  tra le città metropolitane anche quella di Milano che potrà comprendere anche i Comuni MB, che singolarmente decideranno se aggiungersi ad esse. Si tratta solo del primo passo per l’ok definitivo: il provvedimento deve ora passare infatti all’esame del Senato, che secondo il calendario del Governo dovrebbe pronunciarsi entro gennaio: intanto, prosegue il congelamento delle elezioni.

Hanno votato a favore Pd, Nuovo centrodestra, Scelta civica, Per l’Italia; contro Lega e Sel. Non hanno partecipato alla votazione in segno di protesta Forza Italia e il Movimento 5 Stelle. L’approvazione è avvenuta in un clima di tensione. Tra urla e contestazioni.

È quindi iniziato l’iter di riforma dell’ente provinciale, che si svuoteranno dell’attuale sistema amministrativo per far spazio ai rappresentanti dei Comuni. Resterà quindi la provincia ma come ente non eletto dalla gente.

Via anche ai commissariamenti per quelle Province che nel 2014 sarebbero dovute andare al voto, tra queste anche Monza e Brianza che subirà quindi la nomina di un commissario che resterà in carica fino all’approvazione definitiva della riforma. L’amministrazione guidata da Dario Allevi potrebbe essere quindi essere stata la prima (nata nel giugno del 2009) e ultima giunta del territorio brianzolo.

Aggiornato alle ore 15:00 del 23.12.13

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Commenti

  1. MassimoC dice:

    Che le province, e quindi anche la nostra dovessero essere soppresse non è una novità, se ne parlava già da 2 anni col governo Monti.
    Quel che invece non esiste nemmeno su Marte, è che MB torni sotto milano. Finchè si sostituiscono le province con assemblee dei sindaci, nulla cambia ai fini pratici: l’identità di un territorio rimane cmq tutelata. Ma nel nostro caso, e siamo gli unici a farne le spese assieme a Prato, è diverso: l’itaglia, con un provvedimento dittatoriale in barba ai più elementari principi di democrazia, non ci concede nemmeno l’assemblea dei sindaci, vorrebbe farci tornare sotto milano, anzi, un quartiere di questa.
    Con che diritto? Per quali ragioni? Come può lo stato centrale ignorare una richiesta d’identità che radica le sue ragioni fino al tempo del Barbarossa (XIII secolo)? Ma scherziamo?

  2. solo una stato ridotto a monarchia ssoluta può prendere decisioni del genere. che poi magari saltano ma solo pensarci è da regime sudamericano. letta e napolitano peggio di mussolini!

  3. napolitanoinfamesperochemuori dice:

    peggio di quei cani di letta e napolitano ci sono solo quei cittadini che votano il loro partito, il più infame e ipocrita di tutti: quello ”democratico”.

    già dalla scelta del nome si capisce che hanno la coscienza sporca.

    • Ohhhh, ma siete tutti impazziti? Che ragionamenti (si fa per dire) fate?
      Ditemi cosa è cambiato da quando Monza era nella provincia di Milano a quando è passata capoluogo? Nulla!!!!!!!!!!! L’ area metropolitana non è il BABAU che mangerà tutti i brianzoli perché tanto sarà sempre Monza a capo di tutto. I brianzoli hanno il difetto di non saper accettare nessuna novità e di chiudersi a riccio cercando di difendere non so bene cosa!!! Cerchiamo di essere un po’ più elastici e non stare sempre ad ascoltare chi urla più forte, perché urlare serve solo a nascondere e confondere, ricordatevelo!! Usate e collegate il cervello. Buon Natale a tutti!

      • vermeimmortale dice:

        anche mbnews ci sono i troll PD?

        • I troll SI ma i vermi NO!

          • Riccardo Bonora dice:

            Allora ragazzi tutta questa discussione mi pare inutile ho letto il testo del disegno di legge con anche relativi emendamenti e vi posso assicurare che c’è ‘ scritto chiaro e tondo che le aree metropolitane coincidono con le attuali provincie e quindi noi rimaniamo fuori perciò’ non vedo il problema! Anzi eventualmente potremmo metterci con Varese e fare la nostra area metropolitana visto che due provincie possono mettersi insieme e fare l’area metropolitana se hanno un milione e mezzo di abitanti almeno!

          • Davide Rapisarda Colzani dice:

            non è proprio cosi Riccardo.. nasceranno delle Città metropolitane ,ma Monza e Brianza non sarà città metropolitana e quindi sarà purtroppo riassorbita d Milano.il problema di questa cosa è che noi cittadini perderemo dei servizi utili e dovremo recarci ancora a Milano per sbrigare tutta la burocrazia e per andare in Prefettura ecc ecc .. quindi è facile per il governo far credere ai cittadini che ci saranno ingenti risparmi.magari un minimo di risparmio ci sarà anche,ma ci tolgono i servizi !! e non lo dicono nemmeno quindi il cittadino sarebbe anche favorevole a questa abolizione delle Province perché non sanno che con l abolizione di questi Enti,saltano anche dei distretti ASl,delle prefetture e dei comandi provinciali dei vigili del fuoco oltre a molti altri servizi..dobbiamo impegnarci e restare uniti tutti ma soprattutto lottare per non tornare con Milano…ma mi sembra che non si stiano muovendo molto per evitare il ritorno sotto Milano

          • Riccardo Bonora dice:

            ascolta fidati non e’ come dice il giornale ho guardato il testo della legge ( che poi a mio avviso sara dichiarato incostituzionale) e li dice che le citta metropolitane corrisponderanno alle omonime provincie e anche i vari emendamenti non dicono nulla in contrario e de il testo che fa fede non i giornali lo puoi vedere su camera.it

          • Hai ragione tu! La legge e’ chiara. La Brianza resta provincia autonoma rispetto alla città metropolitana milanese. Non capisco perché la redazione non rettifica chiaramente. In futuro spariranno solo gli assessori provinciali e ne il presidente ne i consiglieri prenderanno indennità o gettoni. Quindi il risparmio c’è.

          • Riccardo Bonora dice:

            Si infatti anche se però io lascerei come ora gli organi elettivi ma senza compenso quindi doppio vantaggio scelti da noi è con risparmio

          • MassimoGH dice:

            varese è a 80 km da qua, al massimo ci si mette con lecco che è a 25 minuti di strada…

          • Riccardo Bonora dice:

            Certo sarebbe perfetto Lecco ma non si puo’ infatti il disegno di legge prevede che le due provincie insieme devono avere 1 milione e mezzo di abitanti ed essere confinanti quindi solo Varese fa al caso nostro infatti Como con 450000 e Lecco con 345000 non ci permettono di raggiungere con i nostri 865000 il milione e mezzo mentre Varese con i suoi 890000 abitanti si quindi secondo ne mettersi con Varese e fare l’area metropolitana e’ meglio che stare da soli e fare l’area vasta dal futuro incerto sia per noi che per Varese !! Tieni presente che se noi resteremo da soli e questo e’ sicuro non saremo inglobati da Milano come provincia ma perderemmo alcuni comuni sicuramente infatti la legge vieta a Milano di accorparsi altre provincie ma le consente di prendere altri comuni e quindi…

          • Davide Rapisarda Colzani dice:

            ma scusa se andiamo con Varese non sarebbe più Monza capoluogo ,credo sia più grande Varese..quindi per noi ci sarebbe il problema dei servizi territoriali perché il vero problema è questo

          • Riccardo Bonora dice:

            No ti sbagli Varese ha 85000 abitanti noi 124000 siamo piu’ grandi noi ma certo anche lei non vorrebbe perdere niente quindi si farebbe un compromesso a noi la questura a loro il comando provinciale dei carabinieri a noi e cosi via ma con una realta simile alla nostra puoi fare un compromesso cosa che invece con Mikano non puoi fare te lo vedi a noi la questura e a Milano il commisariato!! quindi o rimaniamo area vasta da soli o area metropolitana con Varese dato che solo con Lecco non e’ possibile almeno per ora poiche’ se al senato abbassano la soglia a 1 milione sarebbe possibile ma per ora la soglia e

          • Davide Rapisarda Colzani dice:

            ciumbia ho toppato alla grande..scusatemi..
            Io però temo che se va tutto in porto come sembra destinato,noi ce ne torniamo con Milano.. i cittadini favorevoli a questa cosa si accorgeranno della comodità di avere sei servizi a portata di mano e rimpiangeranno questa Provincia e si accorgeranno che le spese saranno uguali.altro che risparmi

          • Riccardo Bonora dice:

            Io non credo torniamo con Milano ma nella malaugurata ipotesi e’ proprio come dici tu perderemmo tutto

          • Riccardo Bonora dice:

            Ah dimenticavo nella legge non conta chi sia più’ grande come tra noi è Varese poiché lo si deve indicare al momento che ti metti insieme cioè è scelta tra i capoluoghi delle provincie che si uniscono di certo puoi avere i servizi su tutti e due dividendoli ma il capoluogo deve essere solo uno

      • ForzaMonza dice:

        se fosse successo prima del 2007, diciamo negli anni 70, la Brianza avrebbe evitato la speculazione edilizia che oggi ci soffoca. di questo ne sono certo anche se manca la prova contraria. la mentalità milanese “i danèe prima di tutto” è arrivata qui e non a lecco perché noi eravamo nella stessa provincia. quindi che non cambia nulla penso non sia vero.

        • Diciamo che i danée ai brianzoli sono sempre piaciuti molto perché volevano competere con i milanesi i quali invece ci hanno sempre snobbato e ancora oggi ci considerano dei provinciali ottusi e rozzi. Ci lavoro con i milanesi e so cosa pensano dei monzesi!! Ma a parte questo, tornando al discorso di prima, praticamente non cambierebbe nulla.

          • vermeimmortale dice:

            ma perchè non ti ammazzi faccia di merda rotto in culo?

          • Appunto, manco fossero due pianeti diversi, ma visto che non capisci , lascia perdere eviteresti di fare figure… da uno che… ignora…!!!!!

          • Davide Rapisarda Colzani dice:

            Salve voglio spiegarle qual è il vero problema di cui nessun politico ha avuto le palle di parlare.. i cittadini su questa cosa sanno solo che ci sarà un risparmio(non quantificato)..quindi in molti potrebbero anche essere favorevoli ad una soppressione delle Province. Il vero problema è che senza Province,non potranno più esistere alcuni servizi che i comuni non possono assolutamente gestire(al contrario di come dice il governo).un esempio pratico: senza provincia non ci sarà più una Prefettura,salterà la sede centrale della ASL Monza e Brianza che gestisce a sua volta i vari distratti sanitari..Salterà il comando provinciale dei vigili del fuoco che a sua volta comanda e gestisce i mezzi ed il personale delle caserme della propria provincia…ora.. è vero che sono 12 km di distanza ma non è assolutamente un problema di essere Milanesi o Brianzoli.. il problema sono i servizi.. Perché io devo andare fino a Milano nel caos vario per andare in prefettura ? perché io non posso avere una sede centrale ASL che gestisce determinate cose e quindi a mio discapito e tempo devo andare fino alla caotica Milano ?Perché i nostri vigili del fuoco a discapito di noi cittadini devono continuare ad avere solo uno o due automezzi per sede e uomini contati,solo perché Milano negli anni passati ha sempre pensato solo a se stessa e alle caserme più vicine ? questi sono solo alcuni esempi che posso dirti inquanto sono nel mondo di questi enti e quindi posso dirti che sarebbe cosi.. in oltre sono stati spesi montagne di soldi per realizzare delle strutture per le varie sedi provinciali della guardi adi finanza,vigili del fuoco ecc.. ancora soldi nostri buttati ?? Forse è più intelligente ridurre il numero dei consiglieri provinciali ed i loro stipendi,ridurre consiglieri regionali e parlamentari e i loro stipendi e benefici piuttosto che togliere ai cittadini i servizi.. c è di mezzo anche la sicurezza e non si scherza..

      • MassimoC dice:

        Va bene.
        Io semplicemente ti rispondo rigirandoti la tua stessa domanda. Cosa cambierebbe facendo tornare Monza sotto Milano? Nulla (in realtà io so che non sarebbe così, ma sto sforzandomi di mettermi nei tuo panni).
        Ma visto che abbiamo lottato 50 anni per avere sto benedetto riconoscimento (a mio avviso più che legittimo) di provincia, perchè buttare tutto al macero? Non conviene piuttosto fare lavorare questa provincia? Non conviene piuttosto che Milano CI RESTITUISCA I FIOR DI MILIONI DI EURO CHE CI DEVE????? Invece vogliono inglobarci così non ci devono più una lira! Sciuscia bon bon eh? (per i non nativi: bella la vita, eh?)

        • Certo sarebbe meglio che la provincia funzionasse, ma non sarà mai così, come mai Milano ci restituirà cosa ci deve per convenienze politiche e perché è troppo territorialmente attaccata a Milano capoluogo. E poi io mi chiedo perché farci la guerra tra noi invece di cercare di rendere veramente la Lombardia una regione forte e mi do anche la risposta perché ognuno come al solito ha il paraocchi e pensa al suo piccolo. Così non si andrà mai da nessuna parte. Le parole voleranno via e non si cambierà niente.

          • MassimoC dice:

            Non ho ancora capito cosa vorresti dire. Non vuoi chiamarla provincia di Monza, vuoi chiamarla quadrante nordest dell’area metropolitana. Va bene. Allora te la traduco così: il municipio 1 dell’area metropolitana (cioè la Milano storica) è debitore nei confronti del municipio del quadrante nordest per un sacco di milioni. Motivo? Infrastrutture mai realizzate, o realizzate coi soldi anticipati dagli ex-comuni di questo quadrante e mai più rimborsati.
            Così ti piace?
            Ne deduco allora che tutti i municipi dei vari quadranti dell’area metropolitana siano mucche da mungere per il municipio 1, che si darà un’aria “europea” lasciando nella mxxxxa quelli periferici.
            A te sta bene? A me no.

          • Stiamo perdendo il filo del discorso, abbiamo votato per diventare provincia, bene, ora la vogliono togliere cambiando solo il nome (in pratica è così), secondo me dovrebbero abolirle tutte lasciando Milano al centro e dividere in quattro il restante territorio, nord, sud, est, ovest. Ogni quadrante si gestisce e Milano coordina e così andrebbe fatto per tutte le regioni. Per i soldi che , dici, ci devono non so che dirti perché non conosco bene la situazione economica ma con un buon economista le cose si potrebbero sistemare o no?

          • Davide Rapisarda Colzani dice:

            ma questa tua idea che ogni quadrante si gestisce è ottima…il problema è che senza Ente Provincia non ti danno la possibilità di auto gestirti le risorse ed i beni…

          • Davide Rapisarda Colzani dice:

            Iena il senso è che per questi 55 comuni devono esserci degli uffici territoriali che svolgano tutte le funzioni..senza Provincia questo non è possibile..

      • Davide Rapisarda Colzani dice:

        Iena cambia che ci sono dei servizi di comando e che per sbrigare alcune cose puoi andare a Monza invece che andare a Milano nel caos più totale.. ora se vogliamo parlare di risparmi possiamo essere d accordo,ma se parliamo di dover togliere ai cittadini dei servizi e farli andare ancora fino a Milano no !e purtroppo senza Provincia questi servizi si perdono perché non sono delegabili ai comuni.. serve la Prefettura ? bisognerà andare fino a Milano e perdere le ore per trovare la strada ed il parkeggio… ma perché io cittadino della zona della Brianza non posso avere una Prefettura vicino a me ? sol operchè 4 imbecilli hanno deciso di intascarsi i soldi che prima erano destinati ai consiglieri provinciali..perché solo questo cambia..che i soldi se li intascano i parlamentari che non sanno più da dove prenderne !

        • Provincialotto!!! dice:

          Farli andare ancora a milano?? amico, sai che siamo nel 2014 e che in 15 minuti sei in

          centro a milano partendo dalla stazione di monza? mica si va a piedi a milano…dai su per favore..e sui parcheggi..perchè a monza parcheggio e traffico non ci sono? Vivi in brianza? ottimo, prendi il treno e arrivi sotto il palazzo della Regione.

          • Davide Rapisarda Colzani dice:

            ma se lei ha voglia di andare fino a Milano nel pieno traffico vada pure..anzi vada a vivere a Milano… io che vivo al confine con la provincia di lecco ma sono sotto Monza e Brianza perché devo perdere tutto questo tempo solo perché degli imbecilli politici vogliono intascarsi altri soldi e privare noi cittadini dei servizi ? perché ? non penserà mica che quei soldi risparmiati dalle province rimangono nelle nostre tasche eheh… vanno in tasca ancora una volta ai parlamentari..è tutta una mossa perché non si accontentano mai e non sanno più dove attaccarsi per spennarci soldi.. ma sii chiudiamo anche gli ospedali come vogliono fare…tanto da qui a Niguarda sono 10 15 minuti in sirena no ?? perché lasciare aperti 3 ospedali come Monza Desio Vimercate e Carate B.za.. togliamoci tutto…tanto fino a quando non avete bisogno voi dei servizi va tutto bene..iniziate a dover perdere ore di lavoro 2 3 volte all anno e vediamo se sarete contenti di andare a Milano

  4. “non si vota nel 2014” … Ah, comunque io non avrei votato ugualmente. fino a quando non ci sarà qualcuno degno di essere votato, eviterò. Purtroppo la gente tende a votare scegliendo quello che crede essere il “meno peggio”. Non sono d’accordo, se vogliono il nostro voto se lo devono meritare. Votare tappandosi il naso è da pecoroni. Dovremmo invece dare loro un segnale forte, con un astensionismo praticamente totale. Sarebbe davvero un bel gesto.

    • adriano celentano dice:

      quelli che non votano a mio avviso non hanno nemmeno il diritto di lamentarsi.

    • MassimoC dice:

      Sicuramente non andrei mai a votare per l’area metropolitana qualora ci facessero ricadere dentro: non sarebbe la mia provincia, non sarebbe la mia terra.
      In caso di elezioni promiscue per altri enti (es. stato o europa), pur creando qualche problema al presidente di seggio, voterei per questi ma rifiuterei quella per l’area metropolitana. Nella sciagurata ipotesi che ciò avvenga, invito già ora tutti a fare come me. L’astensionismo è una forma di protesta che ha una certa cassa di risonanza, e sarebbe un bel segnale. Legale, in quanto è diritto del cittadino.

      • uno può non votare ma che si abolisca il diritto di voto e si crei una voragine di spesa chiamata area metropolitana è assurdo, veramente assurdo. io non ho mai votato per la provincia di milano dal momento che la provincia di milano, destra o sinistra, mai non dico ha fatto gli interessi della mia città ma nemmeno si è mai accorta della sua esistenza. colli,penati e quelli di prima che nemmeno so il nome, a Monza mai hanno messo piede e mai lo metteranno i futuri amministratori dell’ipotetica area. quindi di certo votare per l’area metropolitana (nella penso ancora difficile ipotesi la facciano, grazie a Dio abbiamo un alleato rosso come prato e magari ci rispensano) sarebbe come votare per l’assemblea condominiale di una altro condominio che sul mio mette tasse e non pulisce le scale.
        io spero che se l’ipotesi si relizzerà in brianza votino in pochi o che si crei una lista trasversale che ci difenda a palazzo isimbardi (visto i politici che abbiamo questa ipotesi la vedo impossibile ma se scannagatti e allevi fossero candidati nella stessa lista senza allearsi con pd-pdl o come cazzo si chiamano sarebbe un bel segno!!)

        • MassimoC dice:

          Quando l’anno scorso (o 2 anni fa, non ricordo) era venuto a galla il problema per la prima volta, Allevi ha lanciato proclami sui media locali, ma nulla più.
          Scanagatti invece ha fatto alcune uscite da rinchiudere al manicomio, ricordate? Di fronte all’ipotesi di metterci con milano piuttosto che con l’alta Lombardia, aveva lanciato una provocazione: “non firmerò nulla che non preveda Monza capoluogo”. Una richiesta tanto assurda da sdoganare, di fatto, l’annessione all’area metropolitana. In altre parole, Scanagatti rema contro, secondo me sta già facendo la corte a Pisapia per avere una poltrona di rilievo nella a.m.
          Poveri noi.

    • chi sei per giudicare con tale tracotanza? ci sono politici pessimi e politici seri, imprenditori corruttori e imprenditori responsabili, funzionari pigri e funzionari preparatissimi, cittadini onesti e cittadini farabutti… piantiamola di parlare solo per dire quello che va di moda dire… o piano piano rinunceremo a distinguere, a capire, a scegliere…

  5. Come sempre non ci si capisce più nulla! E’ tutto in divenire. In queste ore ci sono già notizie sui ricorsi. Bisognerà aspettare per vedere dove finirà la nostra provincia.

  6. Annarosa dice:

    E vai di commissarioooooooo!!!!! Già si legge che non ci saranno risparmi anche con questa riforma!!!

    • Davide Rapisarda Colzani dice:

      Annarosa anche se ci fossero risparmi sarebbero minimi,e comunque insieme alle province ci toglierebbero dei servizi il che comporterebbe che dovremmo recarci ancora a Milano per fare alcune cose..i Comuni non possono gestire le Prefetture ed altri uffici del genere..

  7. ForzaMonza dice:

    io vedo l’area metropolitana come uan sciagura per Monza e la Brianza. la speranza è che a Roma si insabbi tutto per motivi di convenienza di altri. dico di altri perché se aspettiamo scannagatti stiamo freschi. è ridicolo che un romano, allevi, sia più brianzolo di un monzese da 1000 anni ma almeno finora è stato cosi’.
    quindi:

    FORZA PRATO, lotta per noi!!

  8. brianzalibera dice:

    propongo uno stato di mobilitazione generale in stile Forconi. bisogna fare qualcosa di eclatante per evitare l’assorbimento nell’area metropolitana milanese. propongo il blocco 24 ore su 24 del tunnel di viale lombardia con attendamenti, così il Pil italiano crolla e si accorgono che la brianza non può essere solo sfruttata e massacrata di tasse senza servizi decentrati.

    • ForzaMonza dice:

      io invece propongo che ci sia un referendum. penso che nonostante la Brianza sia abitata in maggioranza da immigrati vinceremmo. basta che si spieghi bene cosa succede nel caso a e cosa succede nel caso b. perché il problema è che non lo sa nessuno cosa ci stanno facendo, il brianzolo medio si fa i cazzi suoi, un grosso difetto che abbiamo sempre pagato.

      • Davide Rapisarda Colzani dice:

        Sarebbe utile un referendum,ma ora a mio avviso deve formarsi un gruppo di persone,un vero MOVIMENTO che manifesti e lotti davvero per rimanere indipendenti da Milano.Il Presidente Allevi mi piace come persona e come uomo politico pur avendo io altre preferenze ma lo appoggio.Però ho la vaga idea che anche lui si sia gia arreso. Sento e leggo di cittadini di altre Province come Belluno ecc che si mobilitano insistono fanno incontri parate manifestazioni si sbattono per salvarsi e qualche cosa la stanno portando a casa.. Qui a Monza e Brianza tutto tace..nei vari incontri i nostri rappresentanti si lamentano e dicono che non è giusto ma ai fini pratici le parole espresse entrano ed escono dalle orecchie dei nostri Parlamentari e Governatori..qui serve la voce dei cittadini !!! servono fatti che si vedono cose che il governo veda…noi non possiamo assolutamente tornare sotto Milano..già per sbrigare alcune pratiche ci tocca andare a Milano i n prefettura o altri uffici perché i nostri a causa di questa soppressione della Provincia non sono mai stati potenziati… noi qui siamo 55 comuni !! non 10 !!! 55 comuni che hanno bisogno di avere qui UFFICI territoriali che possano svolgere tutto e comandare ed organizzare il nostro territorio !! e noi dobbiamo lottare per questo.. spero che qualcuno faccia qualche cosa e si muova..altrimenti ditemi come fare ad organizzare un Movimento Pro Brianza e lo faccio io ma qualcuno mi aiuti !!

    • Davide Rapisarda Colzani dice:

      Brianza libera non so se era ironico o meno..io spero vivamente che sia seria la tua affermazione.dobbiamo fare un movimento pro Brianza e muoverci perché mi sembra che gli altri siano gia arresi ed in balia degli eventi.. ora Provincia abolita o no dobbiamo lottare per non tornare con Milano..pensaci su e se decidi di organizzare qualche cosa io ci sono !!

      • Brianzalibera dice:

        Non era ironico… Però l’ho scritto quando l’articolo riportava una minchiata, cioè che sparivano solo Monza e Prato. In realtà, e infatti il pezzo è stato modificato (infatti hanno scritto “aggiornato” in fondo), le province resterebbero come sono adesso, ma verrebbero declassate a enti di secondo livello. Insomma, è una riforma burla perché risparmierebbero solo sul compenso di giunta e consiglio provinciale: un risparmio minimo e moltissimi servizi in meno per i cittadini. È solo uno spot dell’attuale governo per convincere la gente che stanno facendo le riforme. In realtà stanno mettendo in ginocchio gli enti locali di tutto il Paese e quindi i servizi essenziali. Preciso, a scanso di strumentalizzazioni politiche, che sono federalista di centrosinistra, senza tessere di partito, dunque non leghista. Qui stanno centralizzando tutto a Roma, Bruxelles e Strasburgo. Vedete voi se è la strada giusta da percorrere… Saremo sempre più servi di 4 banchieri e 100 politicanti corrotti.

  9. Ma dico…Togliere il voto alle province, togliere le giunte provinciali e dare più potere e compiti ai comuni? Ok, per risparmiare andrebbe anche bene. Ma entrare nelle città metropolitane dopo soldi spesi per creare la nostra provincia e la sua identità è sbagliato! Infine milano è già grande cosi come provincia e con tutti quei comuni che si aggiungerebbero diventerebbe impossibile da governare…e poi vorrei vedere tutti i contrasti che si creerebbero. Su Wikipedia c’è scritto che potrebbe inglobare anche comuni lecchesi comaschi e varesotti. Alla fine penso che come negli anni passati tutto resterà cosi e le province verranno salvate!!!

    • Davide Rapisarda Colzani dice:

      Saimon io invece purtroppo credo che questa volta il Governo riesca a fare la boiata più grande del secolo,e ad intascarsi i soldi prima destinati ai consiglieri provinciali..perché il problema è tutto li..altro che risparmi..quei soldi se li intascano loro

  10. Davide Rapisarda Colzani dice:

    ma qualcuno di voi lo sa che per colpa di Milano la nostra sicurezza è ridotta ? qualcuno di voi l osa che abbiamo solo UNA Autoscala dei vigili del fuoco per coprire un territorio di 55 comuni ? perché questo ? perchèMilano ha sempre pensato per se e non ha mai guardato come erano conciati i nostri vigili del fuoco che ancora dipendono purtroppo dal Comando provinciale di Milano..quasi tutte le nostre caserme hanno fatto raccolte fondi e si sono acquistate da solo gli automezzi altrimenti erano in giro con mezzi di 40 anni e Milano se ne fregava. il fatto è che Milano che tanto se ne frega molto spesso chiama in proprio supporto anche le nostre caserme e allora gli fa comodo..
    Poi hanno accorpato l AREU(azienda regionale emergenza urgenza 118) con AREU Milano perché dicevano che ci sarebbero stati ingenti risparmi e che avrebbero utilizzato gli infermieri per attivare più mezzi di soccorso..dove sono questi mezzi ?? qui nella provincia di Monza e Brianza avevamo 10 ambulanze che coprivano 55 comuni e 10 sono rimaste.. a Milano hanno attivato mezzi in più con i nostri infermieri !!! ma stiamo scherzando ?? ma ci prendono tutti per i fondelli.. e la causa di queste cose è che non c è una Provincia con pieni poteri perché vogliono sopprimerla..altrimenti una cosa del genere non avrebbero pututo farla quelli di Milano !!! è squallido che ci andiamo di mezzo noi cittadini anche in tema di sicurezza !!! se salta la provincia anche alcune caserme dei carabinieri resteranno aperte solo di giorno ma stiamo scherzando ???ma voi cittadini queste cose le sapete ? io purtroppo le so e non mi stanno bene e voglio lottare,lottare e ancora lottare perché non avvenga il ritorno con Milano !!

  11. @Davide Rapisarda: E’ finita la pacchia, mi dispiace per i suoi parenti, ma le province sono totalmente inutili, si cerchino un lavoro vero.

    • Davide Rapisarda Colzani dice:

      senta imbecille ke non è altro !! mia madre è u neducatrice e mio padre è morto !! e io sono u nsoccoritore di ambulanza altro ke politico !!! se lo cerki lei un altr lavoro invece di offendere !!

  12. @daviderapisardacolzani:disqus Senza i balzelli legati alle province, facendo i calcoli del Sole 24 ore, avrei risparmiato 3800 euro ALL’ANNO(!),pertanto la smetta di dire falsità e si rassegni a non dipendere più dalle nostre tasche, né Lei né i suoi parenti.

    • Davide Rapisarda Colzani dice:

      Eè lei che dice cavolate e non io.lei si affidi pure ai calcoli dei giornali.. peccato che quelli che stanno al governo continueranno a mangiare.. e tanto per la cronaca non si permetta di esprimere giudizi su di me perkè non mi conosce e io non sono un politico ne dipendente dela Provincia ne io ne i miei parenti !vedremo lei quando avrà bisogno di qualche cosa e dovrà andare fino a Milano..e si vergogni di esprimere giudizi sulla gente senza nemmeno conoscerla… politico io ma magari…E se non sa le cose taccia che chiuderanno le asl e ci lasceranno con l acqua alla gola.. a già voi non avete mai bisogno di nulla..ma giusto per farle un esempio pratico… abbiamo dovuto fare delle pratiche per la badante di mia nonna.. ho dovuto perder tempo e andare fino a Milano perkè la Prefettura di Monza causa abolizione delle province non è stata potenziata per svolgere questi compiti..ora li forse er sua fortuna non ha bisogno di nulla io invece purtroppo ho bisogno di ospedali prefetture e Asl e senza provincia le tolgono queste cose !!! se lei invece mi parla di togliere solo i politici dalle provincie senza togliere i servizi è un altro discorso..

  13. io non ci capisco più nulla. a che punto siamo? milano, varese, como, lecco, reggio calabria… singoli comuni che decidono dove andare! ma letta non si rende conto di quanto è ridicolo?
    solo chi è in malafede o pensa che sul corriere.it scrivono le notizie vere può credere che il prblema sono le province. il problema sono chi amministra province, comuni, regioni, e stato . fosismo governati da gente per bene andrebero bene anche il doppio delle provicne attuali, essendo governati da questi infami puoi fare quello che vuoi ma i soldi odvremo sempre metterli li per mantenere i soliti noti, che si chiami MB, Mi, Va, LC, un misto di queste sigle o area napoletani emigrati.

Articoli più letti di oggi