25 Novembre 2020 Segnala una notizia
Operazione Clean City, il sindaco assicura: "Niente contraccolpi per la città"

Operazione Clean City, il sindaco assicura: “Niente contraccolpi per la città”

11 Dicembre 2013

Trenta minuti scarsi di conferenza stampa per prendere le distanze dall’operazione Clean City, per ribaidre massima collaborazione agli inquirenti e per rassicurare i cittadini: il servizio di pulizia celle strade non subirà nessuna interruzione. A poche ore di distanza dal blitz di carabinieri e guardia di finanza andato in onda alle prime ore dell’alba il sindaco, Roberto Scanagatti, ha convocato una conferenza stampa per mettere tutti i punti suller “ì” di un caso decisamente spinoso.

“Si tratta di fatti estremamente gravi – è stato il suo commento non appena preso posto in sala giunta -, avvenuti durante la precedente amministrazione e sui quali abbiamo fornito la massima collaborazione agli inquirenti”. I cassetti, ha sottolineato Scanagatti, sono stati aperti. Tutti. Senza fare sconti e soprattutto il servizio di pulizia delle strade e di manutenzione del cimitero, i due appalti finito nel mirino dell’inchiesta, non saranno sospesi. La priorità di Scanagatti è evitare contraccolpi per la città, di qualsiasi natura, ma soprattutto economici.

Tanto che non appena saranno trascorsi alcuni giorni, quelli necessari per verificare il contenuto delle carte e delle accuse, l’amministrazione valuterà se costituirsi parte civile. Per il primo citttadino, tuttavia, l’impellenza è sostituire i funzionari finiti nell’indagine. “Il settore colpito è quello dell’Ambiente – ha concluso -. Si tratta di un ufficio d’importanza strategica e adesso dovremo indivuduare le professionalità necessarie per farlo funzionare al meglio”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Commenti

  1. Mi Lambda dice:

    l’amministrazione SI DEVE costituire parte civile e chiedere un risarcimento danni milionario alla famiglia sancazzi, altro che cazzi.

    comunque apprezzo il fatto che siano stati sostituiti subito i funzionari. spero vengano licenziati al più presto.

    • MassimoC dice:

      Quoto.
      I funzionari però sono stati sospesi, non licenziati. Vuol dire che se anche finissero in galera per 20 anni, scaduta la pena avrebberdo diritto a tornare al loro posto di lavoro.
      E’ questo che mi fa incazzare. Nel privato è sufficiente il sospetto per venire licenziati in tronco, dopodichè sarà compito del “silurato” fare ricorso per dimostrare che non era vero e pretendere il reintegro/risarcimento. Nel pubblico non è vero nemmeno l’opposto, perchè in nessun caso il dipendente può essere licenziato.
      itaglia.

      • Mi Lambda dice:

        basta che vangano sospesi (senza stipendio) e poi licenziati una volta arrivata la sentenza definitiva.

  2. I funzionari devono essere licenziati immediatamente, nel pubblico siete sempre pronti a pararvi il culo a vicenda..e’ ora di finirla!!!! ma poi..lo sapevate benissimo che l’appalto alla Sangalli puzzava..22 milioni all’anno. ..i 5stelle ve lo hanno sottolineato piu’ volte e voi fate le verginelle…i funzionari dell’ambiente sono parte integrante di una squadra, se ti rubano sotto il naso non lo sai??? che cosa ci state a fare li???? vergognatevi..ecco perche’ pagare la tares uno sproposito…maledetti incompetenti ..ci avete rotto le palle coi vostri magheggi di soldi…vergognatevi..siete senza pudore

    • Mi Lambda dice:

      che i 5 stelle siano l’unica speranza per l’italia in questo momento non ci sono dubbi però è difficile poter licenziare una pesona dopo un giorno che è scoppiato lo scandalo. per ora la sospensione va bene (a patto che venga sospeso anceh lo stipendio si intende).

      • MassimoC dice:

        Dopo un giorno? Nella multinazionale dove lavoro io basta un’ora: il tempo di inviare una mail alla casamadre, che il responsabile la legga, e il dirigentello corrotto di turno non ha nemmeno il tempo di svuotare il cassetto della scrivania.

        • Mi Lambda dice:

          però prima di cacciarlo deve esserci un accordo del tipo:”…dimettiti e non ti faccio causa, ecc..”’ perchè senza la sentenza definitiva il licenziamento è ancora impugnabile mi sa.
          in ogni caso se il dipendente viene sospeso(ovviamente senza stipendio) fino alla sentenza definitiva e poi, dopo questa, licenziato non è che cambi molto da un punto di vista sostanziale.

          sicuramente i dipendenti pubblici sono più tutelati comunque.

      • I vecchi partiti (tutti) fanno davvero schifo, vorrei davvero tu avessi ragione. Sarebbe bello avere un nuovo partito capace di darci un po’ di speranza. Purtroppo però i 5stelle non mi sembra siano classificabili come “speranza”, fino ad ora hanno saputo solo fare un po’ di casino, qualche vaffa, e basta. E poi sono troppo eterogenei, nelle loro file c’è davvero un po’ di tutto, difficile avere fiducia, é come comprare a scatola chiusa.

      • bunkeracinquestelle dice:

        daje aula, speranza nella vita, mica solo alla partita.
        ma anche fede
        e pure carità

    • La cosa buffa è la dichiarazione del sindaco..Facciam due calcoli, lui parla di “amministrazioni precedenti..” quella precedente alla sua, era di c.dx. Quella precedente era di Faglia. Ora, la ditta Sangalli da quanti secoli è che gestisce TUTTO a monza? Un sistema del genere chissà da quanti anni andava avanti..

      • vaccaiddio dice:

        i sangalli gestivano i rifiuti nella nostra città da quando eravamo sotto gli austriaci.

        • si si lo so ,portavano via i rifiuti in carrozza..QUesto per dire che è inutile che si gira intorno al problema, fanno tutti schifo, dal primo all’ultimo..e non è disfattismo o “grillismo”, è un dato di fatto.Qua erano tangenti trasversali, le prendevano tutti.Che tristezza

          • Mi Lambda dice:

            però dai nel caso specifico per ora non è indagato nessuno dell’0attuale amministrazione. e dico per ora.
            non vorrei dire puttanate ma mi risulta che gli appalti della sangalli su monza iniziarono sai tempi della repubblica cisalpina.
            fu un rappresentate di napoleone in persona a conferire ad un loro antenato l’incarico (in cambio di soldi passati a tradimento sottobanco).

          • Si si lo so che per ora non è indagato nessuno..però ecco…quelli che sono in carica adesso, nella scorsa amministrazione erano all’opposizione, non è che non erano in politica.Non si son mai fatti nessun tipo di domanda sull’operato di quelli attualmente indagati o arrestati? è quello che mi fa incazzare..:-(

  3. caro scangatti, sangalli non nasce con mariani, c’era anche quando tu eri vicesindaco di faglia. penso basti googlare un pò per trovare foto dove limonavate tu e sangalli ( e tutti gli altri del giro pd-pdl-ncs-sel-lega) . quindi taci per favore!

  4. ForzaMonza dice:

    quello che fa specie è che gli elettori del PD sono convinti che sangalli paga le tangenti quando governa la destra e smette quando va su la sinistra, pur continuando a fare lo stesso lavoro di prima! in pratica è un affare per sangalli se vince il PD!!

Articoli più letti di oggi