28 Novembre 2020 Segnala una notizia
Tangenti ed appalti rifiuti: contavano i soldi mentre erano al telefono

Tangenti ed appalti rifiuti: contavano i soldi mentre erano al telefono

13 Dicembre 2013

Andranno avanti ad oltranza gli interrogatori di tutti i coinvolti nella maxi inchiesta della Guardia di Finanza di Monza “Clean City”, coordinata dai Pm Salvatore Bellomo e Giulia Rizzo. Le quarantuno persone interessate dal fascicolo, di cui ventisei arrestati ed associati in carcere o ai domiciliari, avranno la possibilità di scegliere se raccontare la propria verità o meno in merito alla scalata a leader del settore rifiuti, pulizie strade e spurghi della “Sangalli Giancarlo & C.” a suon di mazzette.

La Procura di Monza non ha dubbi, nelle oltre trecento pagine di ordinanza, tra le migliaia di intercettazioni telefoniche ed ambientali rilevate negli uffici della società e nelle telefonate tra indagati, è tutto documentato. “Sangalli era l’epicentro del sistema corruttivo”, un sistema corruttivo da lui stesso messo in atto per essere certo di vincere le gare d’appalto che gli interessavano. I soldi arrivavano subito, puliti, appena veniva individuato il politico o il funzionario pubblico idoneo. Tutto purché le gare venissero ben “oliate”, “vestite” perché la società monzese risultasse l’unica con le caratteristiche idonee. Secondo le indagini della magistratura è andata così in Puglia, nel Lazio, a Monza e a Pioltello, come agli atti risulta in un’intercettazione dove Sangalli con sua figlia fa proprio la somma dei soldi dati e li conta “Te oh…Il Sindaco mi ha detto ne ha bisogno una trentina, e (bestemmia), dopodiché sono sette milioni e mezzo porca…” e ancora “Li ho contanti tre volte, 1, 2, 3, 4, 5, 6…20”, sua figlia gli si raccomanda “State attenti se vi seguono eh”.

_______________

Articoli Correlati

Monza tangenti per milioni di euro, corruzione e complicità tra imprenditori e pubblico

“Sistema Sangalli”, per la Procura l’azienda ha fatto fortuna corrompendo

Operazione Clean City, il sindaco assicura: “Niente contraccolpi per la città”

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Commenti

  1. figa che geni.

Articoli più letti di oggi