30 Novembre 2020 Segnala una notizia
Miss Ciclismo 2013: quinta la brianzola Melissa Civiletti

Miss Ciclismo 2013: quinta la brianzola Melissa Civiletti

9 Dicembre 2013

Cinque anni dopo il successo di Elena Morali, il titolo di Miss Ciclsimo torna a Bergamo. Melissa Meduri è stata infatti eletta a Darfo Boario Terme Miss Ciclismo 2013.

La giuria, presieduta dal vincitore di Giro d’Italia, di tre Giri di Lombardia e di numerosissime classiche, Damiano Cunego, e composta da numerosi campioni delle due ruote tra i quali l’enfant prodige del ciclismo italiano, Diego Ulissi, il velocista del presente e del futuro Sacha Modolo ha avuto l’imbarazzo della scelta tra le quattordici finaliste.

La ventenne bergamasca di Chignolo d’Isola ha superato di misura l’agguerrita concorrenza battendo proprio al fotofinish, con un solo punto di distacco, la bresciana Martina Avanzi. Sul terzo gradino del podio la campana di Recale (CE), Alba Pasquariello, mentre quarta è giunta la bellunese Elisa Da Canal.

miss-ciclismo-civiletti

Melissa Civiletti

Al quinto posto si è piazzata la brianzola di Seregno Melissa Civiletti che con i suoi 18 anni compiuti ad Ottobre era la più giovane in gara. Melissa, che studia per diventare estetista e che sogna di essere più alta di 10 centimetri, ha ottenuto 707 punti distanziando la sesta classificata di oltre 43 punti.

«Per evitare di rimanere delusa non avevo particolari aspettative – ha dichiarato Melissa dopo la proclamazione – a dire il vero pensavo di arrivare nelle ultime posizioni perché tutte le concorrenti erano veramente bellissime, avere conquistato la fascia del quinto posto non può dunque che rendermi felicissima».

La serata, condotta da Alessandro Brambilla e Simona Mazzoleni, ha visto, oltre alle tre sfilate, una in abito da miss-ciclismo-MelissaCivilesera, una in abito ciclistico by Castelli e una in intimo griffato Bellissima, una serie di momenti di intrattenimento curati dalla Master Accademy di Brescia.

«Non è retorica dire che tutte le finaliste erano meritevoli di vittoria – ha commentato il presidente di Miss Ciclismo, Matteo Romano – ma è proprio così. Dalla prima all’ultima sono ragazze che, oltre a doti umane che spesso non traspaiono in passerella, hanno sempre molto ben figurato in tanti concorsi. Questa era una sorta di Tour de France dei concorsi di bellezza in cui tutte le migliori si sono sfidate e solo una ha vinto, ma le altre non possono e non devono essere giudicate perdenti. Un ringraziamento va a Johnny Carera che, nonostante l’annullamento del party A&J a causa dell’incidente in cui è stato coinvolto suo fratello Alex, ci è stato vicino riuscendo, anche grazie all’apporto del Team Lampre, ad allestire comunque una finale di primo piano».

Conclusa la stagione 2013, Miss Ciclismo guarda al futuro preparando la decima edizione che partirà nel mese di marzo sul web e con diverse selezioni nelle varie località italiane.

 

 

fonte: Ufficio Stampa “Miss Ciclismo”

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Commenti

  1. Mi Lambda dice:

    tutte le partecipanti a questi concorsi darebbero la figa il culo e la bocca in cambio di una comparsata tv da 5 minuti

    • olgettinamonamour dice:

      bella aula, sessismo nella vita, mica solo alla partita

    • Darkkest dice:

      Ma no dai ma cosa dici, sei in malafede, per esempio il sogno della vita della brianzola è essere alta 10 centimetri in più…ottimo, avanti così, tato adesso c’è renzie.

  2. ciarpamesenzapudore dice:

    i genitori di queste puttanelle andrebbero lapidati.

  3. I commenti qua sotto sono espressioni di persone depresse, maleducate e incivili.

    • diocaneporco dice:

      però almeno hanno delle argomentazioni ed entrano nello specifico. cosa che il tuo commento bacchettone non fa.
      se tua figlia o nipote o sorella partecipasse a squallidi concorsi dove ragazzine giovanissime si fanno giudicare come fossero zucche o maiali alle rispettive sagre, saresti contenta?
      senza considerare che tali concorsi sono un vero e proprio ricettacolo di prostituzione.

Articoli più letti di oggi