04 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Lissone, niente colata. Stop al maxi intervento edilizio a Santa Margherita

Lissone, niente colata. Stop al maxi intervento edilizio a Santa Margherita

5 Dicembre 2013

Lissone dice no al maxi intervento di edilizia di 72 mila mteri cubi che avrebbe trasformato una superficie agricola della frazione lissonese di Santa Margherita in sette palazzi di cui tre torri da trenta piani complessivi. Il tutto con vista sul passaggio dell’Autostrada Pedemontana. Lissone, una delle città più densamente abitate d’Italia, rinuncia pertanto a circa tremila abitanti in più e al progetto che faceva capo a un consorzio di imprese, denominato Piano di trasformazione AT7, che solo pochi mesi fa sembrava destinato ad attuarsi e che invece nel corso del consiglio comunale di lunedì scorso si è arenato per volontà della maggioranza.

Una vicenda che ha visto coinvolta anche la Provincia dopo l’approvazione del Ptcp che bloccava tutti i piani di attuazione eccetto quelli adottati, e proprio Lissone lo aveva adottato forzatamente per una questione burocratica poche ora prima dell’emendamento provinciale. Tutto sembrava pendere verso la colata, insomma, fino a lunedì sera, quando la maggioranza complici anche le numerose osservazioni presentate ha detto “no” al piano e “sì” al mantenimento della destinazione agricola dei terreni in questione.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Commenti

  1. Francesco dice:

    Questa è la strada da seguire. Bloccare tutto il cemento che si può ancora evitare. Ricordiamoci che siamo arrivati a questo punto a causa delle vecchie amministrazioni palazzinare.

  2. MassimoC dice:

    Dulcis in fundo… Dopo che Roma ha occupato la Gallia, il villaggetto di Asterix è riuscito a salvarsi. Meglio che niente.

    Prima di cantar vittoria, cmq, aspettiamo per vedere cosa si sono inventati in contropartita per dire questo “no” ai palazzinari.

Articoli più letti di oggi