17 Giugno 2021 Segnala una notizia
La Brianza dice “no” alle misure giustizia contenute nel Piano “Destinazione Italia”.

La Brianza dice “no” alle misure giustizia contenute nel Piano “Destinazione Italia”.

3 Dicembre 2013

L’Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza, Provincia di Monza, Camera di Commercio MB e Apa Confartigianato MB hanno inviato una formale richiesta scritta al Presidente del Consiglio Enrico Letta, per fermare le modifiche alla Giustizia del piano “Destinazione Italia”.

Oggetto delle critiche sono il trasferimento delle controversie commerciali dai Tribunali territoriali a quelli delle Imprese attivi solo nei capoluoghi di Regione e la concentrazione delle cause civili con sede all’estero nei tre fori di Milano, Roma e Napol.

“In Lombardia si determinerebbe una concentrazione sul tribunale delle Imprese di Milano di oltre il 50% delle cause di cui si occupano i Tribunali di Monza, Como, Lecco, Sondrio e Busto Arsizio, Varese, Lodi, Pavia, Vigevano e Voghera”- si legge nel documento a firma dei presidenti dell’Ordine degli avvocati Francesca Sorbi, della Provincia Dario Allevi, della Camera di Commercio Carlo Edoardo Valli e di Apa Confartigianato Gianni Barzaghi. – Il Governo dovrebbe dare vita ad un intervento complessivo sul sistema giustizia, attraverso un progetto di ampio respiro, senza ricorrere a provvedimenti “spot” che, in questi ultimi anni, hanno solo peggiorato il funzionamento della giustizia civile”.

In foto in apertura Francesca Sorbi

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi