21 Giugno 2021 Segnala una notizia
L'Ipsia di Monza protesta sotto la Provincia: "Noi al freddo non ci restiamo" [VIDEO]

L’Ipsia di Monza protesta sotto la Provincia: “Noi al freddo non ci restiamo” [VIDEO]

10 Dicembre 2013

Circa un centinaio gli studenti dell’Istituto monzese Ipsia che proprio in questo momento (ore 9.30) si trovano davanti alla sede della Provincia in Piazza Diaz per protestare contro la mancanza del riscaldamento all’interno delle classi.

protesta-ipsia-monza-riscaldamento-mb“Noi al freddo non ci resitamo”, questo lo slogan che stanno gridando a gran voce gli studenti, proprio mentre all’interno della Provincia si sta svolgendo un tavolo di lavoro che sta valutando il problema. All’incontro è presente anche una delegazione della scuola.

«Da circa una settimana nelle scuole di Monza si stanno registrando dei problemi di riscaldamento. Questo perché la Provincia non ha più soldi e ha cambiato gestore. – spiegano gli studenti attraverso una nota stampa – All’Ipsia Monza il nuovo gestore ha deciso di sostituire le caldaie già esistenti con alcune nuove per poter risparmiare gas e attualmente ne funziona una su tre. Questa mattina è stato comunicato che non verranno fatte funzionare fino alla fine delle vacanze natalizie, cosa impensabile viste le temperature bassissime di questi giorni».

Una situazione, quella appena descritta, che non va giù ai ragazzi dell’istuto monzese tanto che, col sostegno di alcuni professori, hanno deciso di annunciarlo organizzando la mobilitazione che attualmente in corso. Il corteo è partito dalla scuola ed è giunto in piazza Diaz intorno alle 9.30.

(Foto e video by S.S)

GUARDA IL VIDEO

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Questo è un chiaro esempio che i ragazzi hanno dato ai tizi dei “forconi”. Dovevano protestare per una cosa, lo hanno fatto nel luogo giusto, dove potevano essere sentiti da chi di dovere. Non sono andati a bloccare le strade, sono andati alla radice del problema.

Articoli più letti di oggi