24 Novembre 2020 Segnala una notizia
Desio: l'epifania porta il guru del Barcellona in città

Desio: l’epifania porta il guru del Barcellona in città

18 Dicembre 2013

Una piccola città vicino Milano, Desio, il giorno dell’Epifania sarà teatro di una iniziativa che verrà osservata da addetti ai lavori del calcio giovanile ai quattro angoli del mondo. Un torneo che, per un giorno, sarà epicentro globale, con tecnici ed esperti di diverse Federazioni calcistiche e club professionistici internazionali incollati al pc per “prendere appunti”: dalla Spagna agli Stati Uniti, dall’Arabia Saudita al Brasile.

Il motivo? In programma non c’è un semplice torneo. Tutt’altro. E’ un format completamente nuovo. Innovativo. Mai visto in Italia. Che farà divertire (i bambini), apprendere (i formatori), studiare (alcuni studenti di Scienze Motorie dell’università di Milano) discutere (pubblico e addetti del settore). Che – si augurano i promotori – aprirà gli occhi. Aprirà una strada. Un percorso, di rinascita del movimento giovanile in Italia.

Si chiama “FUNino for Unicef” e si svolgerà il 6 gennaio 2014 a Desio, in Brianza, dalle ore 10, presso lo Sporting Club di via Cattaneo. E’ una “produzione” Aurora Desio 1922, Brianzatornei e Horst Wein Association Italia. Ecco, la chiave: Horst Wein, il guru della celebre Cantera del Barcellona, il creatore del modello spagnolo che da anni detta legge in Europa e nel mondo. Non a caso, il suo metodo “Il calcio a misura di ragazzi” è da tempo la bibbia della Federazione iberica. Gli ingredienti principali. In primis: il FUNino, il modo di giocare ideato, studiato e sviluppato da Horst Wein e dallo staff della Horst Wein Association. Misure standard del campo, 4 porte, 3 giocatori contro 3. E’ il calcio vestito su misura per i bambini dagli 8 ai 10 anni, con una serie infinita di vantaggi e benefici rispetto alle competizioni “per grandi” a cui troppo spesso sono chiamati a partecipare.

È il calcio con cui un giocatore come Xavi Hernandez del Barcellona è cresciuto nella Cantera, sviluppando la sua intelligenza calcistica, unica al mondo. Poi: le squadre, il top del movimento giovanile lombardo e nazionale. Inter, Atalanta, Monza, Albinoleffe, Lumezzane e poi Lombardia1 (centro tecnico Milan), Real Meda (femminile) e Aurora Desio padrona di casa. Pulcini, chiamati a divertirsi e a sprigionare tutta la propria creatività in campo. Senza vincoli, senza ossessioni.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Mirko Dado


Commenti

  1. Una piccola città vicino Milano, Desio,

    un incipit cosi’ su un gornale che si chiama MB news fa tristezza.

    • Totalmente d’accordo, siamo alla tristezza più assoluta. Ho notato anch’io che i media, generalmente, piuttosto di nominare Monza, fanno tutti i giri di parole possibili. Non lo so, ma gli diamo forse fastidio ? Stanno giocando ad ignorarci ? Inizio ad avere questo sospetto… Il tg3 regionale lombardia poi, è davvero scandaloso in questo… Ma, come dici tu, che in un giornale definito “giornale online della provincia di Monza e Brianza” appaia una gaffe del genere è veramente allucinante. — Oppure dobbiamo pensare che l’autore dell’articolo abbia eseguito un sano copia-e-incolla da un qualche altro testo, senza peraltro nemmeno ricontrollare ?

Articoli più letti di oggi