01 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Concorezzo: centro ancora aperto alle auto. Lissoni (Centrosinistra): “Mossa politica”

Concorezzo: centro ancora aperto alle auto. Lissoni (Centrosinistra): “Mossa politica”

4 Dicembre 2013

Centro storico aperto alle auto o chiuso? È questo il dilemma che ormai da anni assilla gli amministratori di Concorezzo. Dopo il suo restyiling sembrava essere arrivato il momento giusto per la chiusura, ma slitterà ancora. Febbraio e marzo potrebbero essere due mesi di sperimentazione, e dopo?

Due lunedì fa in consiglio comunale si è discussa la mozione dell’ex Pdl Edoardo Teruzzi sostenuta dalla minoranza, che chiedeva la chiusura del centro storico a fronte della sua sistemazione e anche per una questione di sicurezza, visto la nuova disposizione di fioriere e panchine ai lati della strada che molto spesso vede chi passeggia occupare la parte centrale della strada: “E’ da anni che si vuole chiudere il centro storico – afferma Antonio Lissoni capogruppo de Il Centrosinistra – oltre a essere pericoloso per chi cammina nella carreggiata, con il nuovo look è arrivato il momento giusto per fare questo passo, ma il sindaco ha preferito attendere penso per una ragione politica: la sperimentazione di gennaio sarà utile per vedere come risponderanno gli elettori. In primavera si voterà e credo che terranno molto in considerazione un potenziale bacino di elettori scontenti per la chiusura o apertura del centro storico”.

Non è una questione di voti e rielezioni invece per il sindaco Riccardo Borgonovo, che parla di studi approfonditi per rendere il centro chiuso al traffico senza creare problemi di viabilità: “Devo riuscire a prendere una decisione che accontenti tutti: cittadini, commercianti e anche i politici – afferma il primo cittadino –, in questo senso stiamo studiando una soluzione che inverta il senso di marcia delle auto consentendo il transito in via Liberta dall’incrocio di via XXV verso il centro chiudendo il resto della via. In studio c’è anche la realizzazione di un parcheggio sotterraneo in via Marconi alle spalle del comune, che dovrebbe risolvere i problemi di sosta. Per quanto riguarda i tempi della sperimentazione penso si possa partire a febbraio, inizio marzo”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi