20 Giugno 2021 Segnala una notizia
Busnago: al Globo arrivano le colonnine per ricaricare le auto elettriche

Busnago: al Globo arrivano le colonnine per ricaricare le auto elettriche

6 Dicembre 2013

globo-auto-elettrica2Taglio del nastro per la seconda colonnina per la ricarica di auto elettriche in provincia di Monza e Brianza. Dopo Monza ora è la volta di Busnago. Ieri all’inaugurazione presso il centro commerciale Globo erano presenti il presidente della Provincia Dario Allevi insieme a Camillo Piazza, presidente di Class Onlus, che sta promuovendo l’iniziativa. Un secondo passo per l’iniziativa “Green Land Mobility” che prevede nella Provincia di brianzola l’apertura di 52 punti di ricarica per auto elettriche.

“Ogni anno in Lombardia e in particolare in provincia di Milano e Monza, le auto a combustione producono tonnellate di Co2 con tutte le conseguenze su ambiente e salute che conosciamo – afferma Camillo Piazza di Class Onlus –, con il nostro progetto vogliamo che la provincia brianzola diventi un esempio di sostenibilità a globo-auto-elettrica3livello internazionale. Senza stazioni di ricarica non potrà mai svilupparsi l’utilizzo di auto elettriche”.

Il funzionamento è molto semplice: si deve effettuare una registrazione sul sito www.ricaricaev.it, dopo di che basta parcheggiare la propria auto davanti alla colonnina di ricarica, inserire nel lettore la propria carta regionale dei servizi, collegare il cavo di ricarica alla presa (le colonnine supportano tre tipi diversi di spinotti) e così inizierà la carica totalmente gratuita. Tempo massimo di 120 minuti, giusto il tempo di fare la spesa e un giro fra i tanti negozi del centro commerciale. Tutto il rifornimento sarà monitorato dal sistema che avviserà l’automobilista nel caso si verifichi qualsiasi tipo di anomalia. E per evitare di non trovare libere le colonnine si potrà prenotare la ricarica su internet.

“Nel nostro primo anno di sperimentazione in un centro commerciale di Monza abbiamo effettuato 1300 ricariche per circa 150 diversi utenti – continua Piazza – un risultato ottimo influenzato dalla gratuità del servizio che porterà nuovi clienti al centro commerciale, come già abbiamo potuto constatare a Monza”.

Il costo per la ricarica di un’auto elettrica con una batteria da 22Kw è di circa 1,40 euro e può consentire mediamente la percorrenza di circa 170 chilometri. Un costo irrisorio che va ad affiancarsi all’esclusione dal pagamento del bollo auto e da un Rc auto dimezzata del 50%. Lo stesso costo di manutenzione si aggira intorno al 70% in meno rispetto ad un auto con motore a scoppio.

Soddisfatto per il risultato raggiunto anche il direttore del Globo, Ben Chiurlo: “Siamo riusciti a portare a termine un progetto totalmente a favore dei cittadini. Con questa stazione abbiamo voluto rispondere se non addirittura anticipare le esigenze che il nostro territorio ci richiede, agendo ancora una volta secondo la logica di responsabilità sociale di impresa che ormai da tempo guida ogni scelta del nostro operato”.

In foto in apertura da sinistra: Dario Allevi, Ben Chiurlo e Camillo Piazza

globo-auto-elettrica4

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Commenti

  1. c’è pure all’iper .. avessi visto un cane usarle ste colonnine! ma l’importante è tagliare nastri …

    • MassimoC dice:

      Quoto.

      • ma c’è qualcuno a monza che ha l’auto elettrica? lo dico senza polemica,qualcuno c’è?

        • MassimoC dice:

          … che alla fin fine si riduce tutto a due modelli, se non erro: la Panda elettra e la Toyota Prius. Quest’ultima è l’auto dei tassisti, della prima non ne ho più notizia da anni (è ancora in produzione?). E poi ci sono gli scooter elettrici che lo stesso iper una volta all’anno (di solito a primavera) espone in promozione.

          Tutta roba ancora molto, ma molto di nicchia. Comunque finchè ci mette soldi un privato…
          X MI Lambda: inutile dire che avresti preferito la faccia di Podestà, vero?

  2. Mi Lambda dice:

    ogni passo verso l’auto elettrica è, a mio avviso, positivo. certo, se il presidente della provincia evitasse di metterci la sua faccia di cazzo sarebbe meglio.

  3. renedrive dice:

    Sono più di 4 anni che viagio con un maxi scooter elettrico e ho caricato le mie batterie svariate volte all’iPer di Monza.
    Con il mio scooter ho percorso 33000 Km.
    Conosco diversi altri motociclisti e automobilisti “elettrici” che hanno usato diverse colonnine di questo circuito.
    Quella di Busnago (visto che è nella mia zona) la aspettavamo con impazienza.

    Quindi, per rispondere alla vostra domanda, si!
    C’è chi le usa e c’è ci ne ha bisogno.

    Un saluto a tutti e buona mobilità elettrica a tutti.

    http://viaggisenzacolonnine.zxq.net/index.html

Articoli più letti di oggi