05 Dicembre 2020 Segnala una notizia
"Pesca" 2900 euro su un conto di un uomo di Grezzago: denunciato

“Pesca” 2900 euro su un conto di un uomo di Grezzago: denunciato

5 Novembre 2013

“Phishing”: questo il termine inglese, ormai più che conosciuto, che individua le frodi informatiche in cui il truffatore convince tramite e-mail  la sua vittima a fornirgli dati sensibili, molto spesso coordinate bancarie, che potrà poi utilizzare per prelevare somme di denaro dal conto corrente.

Ed è la truffa in cui nel mese di giugno è caduto un 55enne di Grezzago che ha ricevuto nella sua casella mail un falso messaggio di posta da parte di F.G: un pregiudicato, classe 1972, residente a Torino. Il truffatore ha spedito al brianzolo una finta e-mail che imitava quelle della sua banca: ingannato dalla somiglianza, ha fornito i dati del conto e password di accesso, con cui il pregiudicato ha prelevato 2900 euro.

La vittima quando si è accorto del raggiro subito, ha sporto denuncia ai carabinieri della stazione di Vaprio d’Adda che, dopo ricerche telematiche, hanno denunciato a piede libero il torinese. Ora sono in corso indagini per capire se l’uomo abbia truffato altre persone.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi