30 Novembre 2020 Segnala una notizia
Omicidio Franca Lo Jacono: ergastolo al killer

Omicidio Franca Lo Jacono: ergastolo al killer

6 Novembre 2013

Ergastolo per Antonio Giarrana, 18 anni per Antonino Radaelli, 6 anni e 4 mesi di reclusione per Raffaele Petrullo. Queste le pene inflitte dal Tribunale di Monza nel corso della sentenza di primo grado di martedì 5 novembre, durante il processo con rito abbreviato a carico degli imputati per omicidio volontario e rapina ai danni di Franca Lo Jacono,  61enne consuocera dell’imprenditore ucciso Paolo Vivacqua, accoltellata a morte nel suo garage, nel giugno 2012.

Paolo Vivacqua è stato presumibilmente ucciso nell’ambito di affari loschi legati alla malavita nel 2011. Suo figlio Antonio è stato arrestato due anni dopo per presunta associazione a delinquere finalizzata a false fatturazioni. Franca Lo Jacono, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, è stata uccisa perché ritenuta la “custode” degli averi dell’imprenditore ucciso.

La sera dell’omicidio la 61enne è stata sorpresa nel box della sua abitazione a Desio, dove dalla ricostruzione delle indagini è emersa una lunga sequenza di coltellate mortali inferte dai killers alla donna, probabilmente allo scopo di costringerla a dare indicazioni circa una presunta grossa quantità di denaro appartenuta a Vivacqua che lei avrebbe custodito dopo la sua morte. A compiere la mattanza, con ruoli diversi, sarebbero stati Antonio Radaelli di 52 anni e Antonio Giarrana di 30, entrambe di Desio e detenuti in carcere e Raffaele Petrullo, 34enne di Paderno Dugnano.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi