23 Giugno 2021 Segnala una notizia
Diabete, a Monza oltre 9000 persone malate. E un terzo non lo sa

Diabete, a Monza oltre 9000 persone malate. E un terzo non lo sa

4 Novembre 2013

Il prossimo 14 novembre, come tutti gli anni dal 1991, è la Giornata Mondiale del Diabete e i numeri, riguardanti il nostro territorio, diffusi dall’Associazione Diabetici di Monza e Brianza, parlano, su Monza, di 9.350 persone affette dalla malattia di cui circa 2.700 portatrici senza saperlo. In provincia i casi sarebbero addirittura 66 mila.

I dati, ottenuti proiettando nella nostra area le percentuali stimate per Regione Lombardia, sono piuttosto preoccupanti. «Solo due terzi, forse metà, dei casi di diabete sono diagnosticati. – recita una nota stampa dell’Associazione – Il loro numero è in crescita a causa della sedentarietà, dell’obesità, della cattiva alimentazione e forse dell’inquinamento, così come per l’aumento del numero di persone anziane nella popolazione lombarda».

«Se ben gestito, il diabete può incidere in modo limitato nella vita di una persona e sui costi del sistema sanitario. Ma la persona con diabete deve avere accesso all’educazione, ai farmaci, ai presidi e alle cure specialistiche del caso. Se queste risorse mancano, è più facile che sviluppi seri problemi al cuore, al cervello, ai reni, agli occhi e ai piedi, con conseguenze che hanno un impatto devastante sulla sua vita, sulla sua famiglia e sulla collettività, nonché ovviamente sui costi della Sanità – spiega Salvatore Caputo, presidente di Diabete Italia – Mentre i casi di diabete aumentano, 800 mila in più negli ultimi 10 anni in Italia, le risorse già insufficienti messe a disposizione dal Servizio Sanitario, diminuiscono. Questo pone le basi di un’emergenza sanitaria ed economica».

Diabete Italia coordina la Giornata Mondiale del Diabete che cade il 14 novembre ma prevede eventi che si terranno in ogni provincia della Lombardia soprattutto il 9 e 10 novembre.

«Il diabete non deve essere seguito in corsia ma negli ambulatori specialistici e negli studi dei medici di medicina generale. In questo senso, in Lombradia, il calo nel numero di ricoveri in proporzione agli abitanti scesi del 42% tra il 2000 e 2010 è positivo – rende noto l’Associazione – Calati del 45% anche i ricoveri lombardi per diabete non controllato. In Lombardia però i ricoveri per complicanze microvascolari rimangono alti (49 per 100 mila abitanti) e non riescono a scendere».

Quest’anno la Giornata Mondiale del Diabete intende fare luce sulle reali proporzioni del problema diabete e spingere la Regione ad affrontarlo in modo appropriato, per esempio facendo riferimento al Piano Nazionale Diabete, redatto dal Ministero della Salute, sottoscritto dalle Regioni e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale in febbraio. Il Piano disegna un modello ideale di assistenza completa e appropriata per ogni persona con diabete.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Articoli più letti di oggi