16 Gennaio 2021 Segnala una notizia
Clamoroso gesto di inciviltà: alla stazione di Monza rubato un Dae salvavita

Clamoroso gesto di inciviltà: alla stazione di Monza rubato un Dae salvavita

10 Novembre 2013

Ha dell’incredibile quanto successo questa notte alla stazione di Monza: ignoti hanno rubato uno dei due defibrillatori donati da Brianza per il Cuore. Il Dae collegato alla stazione centrale del 118 serve nel caso in cui qualche viaggiatore abbia un attacco di cardiaco.

Nel maggio scorso l’associazione Brianza per il Cuore ne aveva posizionati ben due sapendo quante persone transitano in quel luogo. Mai nessuno avrebbe potuto immaginare quello che invece è accaduto ieri notte.
Malintenzionati hanno aperto la teca dove si trova e invece che usarlo per soccorrere, se lo sono portato via.

Il danno economico è di circa 2mila euro, ma quello che spaventa di più è il grave senso di inciviltà che sta alla base di questo gesto.

 

Defibrillatore-3-mb

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Commenti

  1. Rossella Marchini dice:

    beh….io
    non mi meraviglio, visto i frequentatori della stazione….tutti
    tossici che si fanno anche sulle banchine, che ti chiedono soldi o
    sigarette, e se gli dici che non fumi ti dicono solo parolacce….ma
    meno male che c’è la polizia ferroviaria che passeggia, perchè se non ci
    fosse porterebbero via anche le poche panchine che ci sono!

    • MassimoC dice:

      Un tossico è interessato a materiale monetizzabile subito, magari ad un prezzo stracciato, ma giusto per avere quanto basta per comprarsi la dose. Quindi avrà come bersagli cellulari, autoradio o cose di uso comune. Non certo un defibrillatore.
      Credo piuttosto che sia la bravata dei soliti teppistelli adolescenti, che l’hanno rubato giusto per il gusto di fare la terronata, sfidando la polfer il cui ufficio è lì al binario 1. Dopodichè l’avranno buttato nell’alveo del Lambro, o in qualche rovo, di certo non se ne fanno niente dell’apparecchio.
      A proposito: ma dov’è la polfer? La stazione è piena zeppa di telecamere, dove sono questi egregi signori, esempio di zelo e di voglia di lavorare?

      • MassimoC dice:

        Dimenticavo, suggeriamento a Brianza per il cuore: visto quanto è accaduto, perchè non inserire negli apparecchi un microchip satellitare? Ormai sono comuni anche nei cellulari di fascia media, non credo che costi granchè metterli dentro. Dopodichè, il ladro lo si becca con le mani nella marmellata.

  2. alessandro dice:

    sicuramente quei tossici di merda che si spruzzano qualcuno avrà avuto un’overdose..merdosi

    • Darkkest dice:

      Dai non arrabbiarti, magari è solo stato un rumeno o un marocchino, ma in ogni caso non ti devi preoccupare, perchè puoi continuare comunque a prendertela preventivamente col derelitto di turno e la tua esistenza ti sembrerà meno squallida. Certo che mi riderebbe tanto, ma proprio tanto, il c..o se salta fuori che a fare questa cosa inqualificabile è stato qualche giovane annoiato appartenente alla “monza bene”…

      • tralasciando la spregevole allegoria (è un mistero come faccia a riderLe il c..o), Le segnalo la grave omissione del condizionale. Erroraccio.

        • incredibile, imperdonabile, intollerabile

          • Darkkest dice:

            E’ che non so scegliere tra spiegare a pinuccio i modi di dire in uso ormai da decenni oppure togliere le mani di tasca per farmele bacchettare visto l’erroraccio che ho fatto. Poi che non ha minimamente compreso il succo del mio discorso è un dettaglio, ma caspita ho omesso un condizionale, ahi ahi ahi…

          • l'insultatore di capre dice:

            Scrivi comunque come un troglodita, congiuntivi a parte.

          • Darkkest dice:

            Eh beh, vedi te alla fine con chi mi devo confrontare, non mi metto certo a dispensare perle a dei porci, con tutto il rispetto per i maiali. Senza contare che io scrivo più o meno come parlo e che i commenti di un blog non sono certo intesi per disquisire con l’accademia della crusca di cui sicuramente tu fai parte. E, giusto per chiudere la questione, anche tu, invece che confrontarti con quanto ho scritto, guardi solo alla forma, un po’ come lo stolto che guarda il dito mentre gli indicano la luna. Bravo. Ora mettiti le tue hogan e buttati nel lambro dal ponte dei leoni.

  3. ma le telecamere non hanno ripreso niente? sopra tutti gli altri sparsi per la città c’è sempre una telecamera proprio per evitare questo genere di cose

  4. che schifo!

  5. C’era da aspettarselo. Visto il livello di degrado raggiunto da Monza direi che non c’è nulla da stupirsi.

  6. Giuseppe dice:

    Rubano biciclette da rivendere a 30€ vuoi ke non si ciulino un defibrillatore da 500€?

  7. Magari l’hanno rubato per usarlo con qualcuno che non poteva permetterselo?
    Non ci avete pensato…

    • ???

    • Darkkest dice:

      Sì vabbè dai fatti di meno per favore, oppure dimmi dove vai ad acquistare se gli effetti sono così potenti…

    • ma che cag..ata dici?? secondo te rubano un defribillatore per usarlo con qualcuno che non può permetterselo? guarda che mica si compra al supermercato il defibrillatore. Ma prima di scrivere, accendete il cervello??

  8. stocazzo! dice:

    eh tutto sto casino per un defribillatore! lo si ricompra e amen!
    tanto a che cazzo servono? eh si ci sono 50 attacchi di cuore al giorno sparsi per monza!
    altre cose inutili ed inutilizzare rimaste li a marcire!

    • Darkkest dice:

      E allora speriamo che il prossimo ad infartare in stazione sia tu, e che, se proprio ci dovesse essere in giro un anima pia che voglia farti la respirazione bocca a bocca, che perlomeno abbia un alito da oltretomba. Tanto non serve a niente il defibrillatore.

Articoli più letti di oggi