29 Novembre 2020 Segnala una notizia
Brugherio, addio ad Aldo Grimoldi, simbolo della lotta al nazifascismo

Brugherio, addio ad Aldo Grimoldi, simbolo della lotta al nazifascismo

26 Novembre 2013

Brugherio piange Aldo Grimoldi. La città brianzola lo ringrazia per la sua testimonianza appassionata e per il suo monito a non dimenticare gli orrori del passato da lui vissuto durante i suoi tre anni di deportazione in Germania durante la seconda guerra mondiale. Fino all’ultimo Aldo Grimoldi si è speso per raccontare ai ragazzi delle scuole brianzole la sua storia e la sua vita.

Nato nel 1923 a Brugherio, ha svolto il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 si rifiuta di collaborare con i nazifascisti e viene deportato nel campo di concentramento di Bad Orb, nei pressi di Francoforte, in Germania. La sua testimonianza di quel periodo  è raccontata nel libretto «12017-Diario di un deportato» curato dal prof. Luciano Costa.

Cavaliere della Repubblica dal 2006, Grimoldi aveva anche ricevuto, l’anno scorso, la medaglia d’onore, concessa ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti.

Tra i fondatori della sezione brugherese dell’Associazione nazionale Carabinieri, Aldo Grimoldi si è spento nei giorni scorsi. Domenica è stato ricordato in occasione della festa della Virgo Fidelis a San Damiano. Ieri i funerali.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi