22 Giugno 2021 Segnala una notizia
Brianzacque  e  CAP Holding è partnership

Brianzacque e CAP Holding è partnership

12 Novembre 2013

È stata firmata settimana scorsa la lettera d’intenti tra Brianzacque e Cap Holding che costituirà la base della partnership industriale tra le due aziende. L’accordo si pone un duplice obiettivo: pervenire a un unico soggetto idrico per ciascuna provincia nel rispetto della normativa regionale e fissare le linee guida per modificare l’attuale operatività di entrambe le aziende che  lavorano nelle province di Monza e della Brianza e di Milano.

In entrambi i casi i comuni hanno adottato il modello In house, ossia un modello che prevede la gestione attraverso  società interamente partecipate dagli enti locali. La rilevanza di questo accordo va ricondotta non solo all’esigenza di dare attuazione alla legge regionale, ma anche alla necessità di procedere a una riorganizzazione del servizio dal quale potranno derivare vantaggi per i cittadini e per tutti i soggetti interessati a vario titolo.

Si tratta di un’intesa storica attraverso cui Brianzacque e CAP Holding, nel pieno rispetto delle singole identità, si impegnano a ricercare sinergie in tutti i campi della loro attività, con particolare riferimento alle politiche tariffarie e nei riguardi dell’utenza, delle politiche di investimento, delle risorse umane, strumentali e delle iniziative per la tutela della risorsa acqua” commentano Presidente di Brianzacque, Gianfranco Mariani e il suo vice, Enrico Boerci.

Quindi nei prossimi mesi gli utenti dei 55 comuni della Provincia di Monza e della Brianza riceveranno la bolletta intestata  Brianzacque, gestore unico del servizio idrico integrato sul territorio.

“Si presenta così un’area di ambito interprovinciale che rende sempre più evidenti le interconnessioni esistenti fra i territori delle province di Milano e di Monza e Brianza – sottolineail presidente di CAP Holding Alessandro Ramazzotti –  infatti, sono ben 45 i comuni brianzoli serviti dagli impianti del Gruppo CAP situati nella provincia di Milano“.

L’accordo prevede le linee guida per superare l’attuale frammentazione operativa esistente nei due territori provinciali, ferma restando la necessità di continuare a utilizzare le infrastrutture interconnesse fra loro. Il superamento dell’attuale operatività sarà raggiunto in due distinte fasi temporali: in un primo momento,  si prevede lo svolgimento da parte di un solo gestore delle attività di prima risposta all’utenza che così riceverà un servizio uniforme in ciascun ambito provinciale; successivamente, si realizzerà il trasferimento al gestore d’ambito delle infrastrutture non interconnesse e la definizione di accordi per lo svolgimento delle attività industriali materiali connesse alla gestione delle infrastrutture interdipendenti. Ciascun soggetto gestore sarà quindi proprietario delle reti e degli impianti su base provinciale, si occuperà della loro gestione ed erogherà il servizio connesso.

Per quanto riguarda invece, le infrastrutture interconnesse saranno attribuite al gestore nella cui provincia si trova l’impianto o nel cui territorio si effettua il recapito finale e la gestione avverrà con criteri condivisi.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi