17 Giugno 2021 Segnala una notizia
25 novembre, Brugherio dice no alla violenza sulle donne

25 novembre, Brugherio dice no alla violenza sulle donne

18 Novembre 2013

Brugherio organizza una serie di manifestazioni per coinvolgere e sensibilizzare i cittadini sul tema della violenza di genere. L’occasione è quella del 25 novembre, la data scelta dall’Onu come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne.

Tanti e vari gli eventi in calendario dal 22 al 25 novembre, riuniti sotto il titolo “No violenza: donne e uomini, percorsi condivisi”.

Il primo è “Telo dice un telo rosso”, iniziativa con cui i cittadini sono invitati ad appendere un telo rosso alle finestre, così come farà l’Amministrazione sui luoghi simbolo della città: un segno di protesta forte e visibile contro la violenza di genere. In collaborazione con gli adolescenti dell’Incontragiovani e del Distretto del commercio di Brugherio sarà allestito un percorso nel cuore della città: le vetrine dei negozi aderenti potranno essere usate come lavagne per scrivere slogan e messaggi e dire no alla violenza. Anche gli atleti brugheresi scenderanno in campo esponendo un telo rosso.

Sabato 23 novembre, alle 15.00, inaugurazione della Mostra d’arte collettiva “Put yourself in my shoes – Mettiti nei miei panni”, presso la galleria delle esposizioni della biblioteca civica. La mostra resterà aperta fino a domenica 1 dicembre, con i seguenti orari: lunedì-sabato 10-12 e 15-18, domenica 10-13 e 15-18. Chiusura: lunedì pomeriggio e giovedì mattina. Ingresso libero.

Sempre sabato è in programma un incontro pubblico alle 16.00 nella sala del Consiglio comunale: “Uomini violenti? Riflessioni sulla violenza di genere a partire dal maschile”. Interverranno Carmen Leccardi, docente di sociologia della cultura all’Università degli Studi di Milano Bicocca, Alessio Miceli, dell’associazione Maschile plurale, Paolo Giulini, docente di Criminologia all’Università cattolica del Sacro Cuore di Milano, la senatrice Emilia de Biasi, e Valeria Borgese, dirigente comunale al settore Servizi alla persona e coordinatrice della Rete Artemide. Modera Miriam Perego, assessore alle Politiche sociali e Pari opportunità del Comune di Brugherio.

Infine, i cittadini sono invitati a proporre i nomi delle “Tre donne (scrittrici, filosofe, scienziate, artiste…) che più hanno influito sulla propria formazione”, durante gli eventi o online all’indirizzo [email protected]

«La violenza di genere va combattute in primo luogo sul piano culturale – ha detto Laura Valli, assessore alle Politiche culturali e Partecipazione a Brugherio. – Le sue radici stanno proprio in quei modelli che rendono uomini e donne vittima di stereotipi. È quindi necessario promuovere cambiamenti nei modelli di comportamento, avviare percorsi che sradichino quei pregiudizi che assegnano ruoli e funzioni diverse agli uomini e alle donne. Valorizzare la cultura, l’arte, l’educazione all’affettività e alla bellezza vuol dire allora dotarci degli strumenti che ci permettono di guardare agli altri nella loro unicità, di rispettarne l’inviolabilità della vita e del corpo».

by G.S.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi