30 Novembre 2020 Segnala una notizia
Villa Mirabellino in vendita? Su Facebook nasce pagina per “salvarla”

Villa Mirabellino in vendita? Su Facebook nasce pagina per “salvarla”

15 Ottobre 2013

La recente notizia della possibile vendita di Villa Mirabellino, l’unica proprietà demaniale all’interno del parco di Monza, ha colto di sorpresa i brianzoli e gli habitué del polmone verde cintato più grande d’Europa. Se da una parte qualcuno si augura che questa possibile vendita coincida con un recupero dell’edificio, a oggi piuttosto malconcio, dall’altra si è mobilitato il popolo del web, che ha dato vita a “Salviamo Villa Mirabellino”, una pagina Facebook sorta per manifestare un netto diniego difronte all’iniziativa dello Stato.

Sono per adesso 135 i “mi piace” sulla pagina del noto social network, promossa dal Centro documentazione residenze reali, che ricorda in un post come «Villa Mirabellino sia vincolata ma amministrata direttamente dalla soprintendenza che nel corso degli anni ha fatto anche alcuni lavori. Il demanio ha sempre avuto intenzione di venderla». Qualcuno in rete pensa già a una raccolta firme e il commento che accompagna il proposito è eloquente: “scandaloso”.

Leggi anche “AAA vendesi Villa Mirabellino. L’Italia mette sul mercato i “pezzi grossi

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Commenti

  1. MassimoC dice:

    E’ proprio vero che gli idealismi, quando sono fini a sè stessi, sono deleteri: c’è tanta, troppa gente che pur di non vendere una cosa pubblica ai privati, pur nella salvaguardia della struttura, preferisce che cada a pezzi. Lo Stato non farà mai niente per questa villa, non fa niente per tutelare un valore basilare come la salute pubblica, figuriamoci per restrutturare una villa. Lo dimostrano i fatti. Eppure c’è ancora gente che ci crede.
    Cent co cent crapp, cent cuu dusent ciapp.

Articoli più letti di oggi