25 Novembre 2020 Segnala una notizia
Neonato picchiato dal papà: presto perizia per le lesioni

Neonato picchiato dal papà: presto perizia per le lesioni

17 Ottobre 2013

Resta in carcere il padre accusato di aver picchiato il suo bambino di tre mesi, ricoverato in ospedale per sospette precedenti lesioni. Sul piccolo verranno effettuati nuovi accertamenti che serviranno a redigere una perizia utile a determinare cause ed entità delle lesioni, mentre anche sul figlio maggiore dell’uomo saranno effettuati controlli.

Lo stress sarebbe l’unica motivazione resa dal trentacinquenne monzese arrestato in flagranza di reato lo scorso 11 ottobre, mentre percuoteva il suo bimbo di tre mesi nel reparto di pediatria del San Gerardo di Monza. Ricoverato il 7 ottobre per sospette lesioni riscontrate dai medici durante una visita pediatrica di routine, il neonato presentava segni riconducibili a microfratture al torace, alle gambe ed alla testa.

L’Ospedale, d’intesa ad un protocollo promosso recentemente e che mette in rete sanità e polizia giudiziaria al fine di combattere gli abusi sui minori, ha fin da subito allertato la Procura minorile di Milano. L’arresto del padre presunto orco è scattato dopo alcuni giorni di osservazione da parte degli agenti della Polizia di Stato di Monza, anche con l’ausilio di videocamere. In carcere con l’accusa di lesioni, il papà del piccolo avrebbe riferito di essere sotto stress e nulla di più. La Procura di Monza, per approfondire la faccenda, ha disposto una perizia medico legale sul bebè ed accertare la natura delle lesioni sul suo corpicino, accolta dal Gip del Tribunale. Anche il fratello maggiore del bambino verrà sottoposto a controlli, per scongiurare il sospetto di altri episodi di presunta violenza all’interno del nucleo familiare. La madre dei bambini, verso la quale al momento non sono state mosse accuse, non si sarebbe mai accorta di nulla.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi