23 Giugno 2021 Segnala una notizia
Renate: entusiasmante vittoria a Bellaria

Renate: entusiasmante vittoria a Bellaria

28 Ottobre 2013

Una sola squadra in campo e vittoria meritata per i ragazzi di mister Boldini che conquistano i tre punti. Il Bellaria trova una grande punizione di Arzamendia ma non crea nulla di più.

Sul sintetico dello Stadio “Nanni” di Bellaria, le due squadre iniziano l’incontro concentrando il loro gioco nella zona mediana del campo. Il primo brivido si registra al 24’. Bel cross di Bernasconi e conclusione di piatto di Scaccabarozzi che finisce tra le braccia di Caroppo. Il Renate inizia a controllare il gioco ed al 37’ passa in vantaggio. Preciso passaggio filtrante di Scaccabarozzi per Florian che tenta la soluzione rasoterra. Sulla traiettoria si fa trovare pronto Bernasconi che di piatto corregge in rete.

I primi 45 minuti si chiudono senza troppe emozioni, gioco bloccato e possesso palla ad appannaggio dei nerazzurri.

Nella ripresa è tutta un’altra storia. Il Renate spinge sull’acceleratore per chiudere l’incontro. Dopo solo un minuto di gioco, Baldo imbecca Florian che prova a battere Caroppo con un diagonale velenoso deviato di quel tanto che basta per spegnersi in calcio d’angolo. Cinque minuti più tardi i padroni di casa trovano il pareggio con una punizione di Arzamendia dai 20 metri che si insacca nell’angolino alto alla sinistra di Santurro. L’unico tiro in porta del Bellaria ferisce le pantere che reagiscono prontamente. All’8’, cross teso di Gualdi e colpo di testa di Florian che termina alto. Al quarto d’ora è ancora il Renate a passare davanti. Veloce ripartenza di Scaccabarozzi che serve Bernasconi. L’attaccante romano alza la testa e serve l’accorrente Gualdi che si inserisce in solitaria dalla parte opposta del campo e di prima appoggia in rete.

Il Bellaria si sbilancia in avanti con quattro attaccanti ma l’arcigna difesa brianzola non corre mai nessun rischio. Le pantere si dimostrano pimpanti sotto il profilo atletico e cercano sempre la ripartenza in velocità. Proprio su una di queste, al 43’ Gualdi sigla la sua doppietta personale chiudendo l’incontro. Chimenti innesca il neoentrato Castellani che si rende autore di un bel tiro in diagonale deviato dall’estremo difensore avversario. Sulla ribattuta, il centrocampista bergamasco arriva al momento giusto per deviare oltre la linea di porta.

Vittoria importante e meritata per i ragazzi di Boldini che Domenica prossima dovranno ripetersi nel match casalingo contro il Mantova.

TABELLINI:

Risultato: 1 – 3

Bellaria: Caroppo; Del Pivo (dal 9’st Grandi), Sabatucci, Jefferson, Beghetto (dal 13’st Sirigu); Pisanu, Arzamendia, Ulizio (dal 9’st Cesca); Izzillo; Fioretti, Kyeremateng.

A disposizione: Guerci, Boccaccini, Ferraioli, Di Stefano. All: Pepe

Renate: Santurro; Adobati, Gavazzi, Riva, Morotti; Chimenti, Baldo, Gualdi; Scaccabarozzi, Florian (dal 29’st Castellani), Bernasconi (dal 34’st Muchetti).

A disposizione: Cincilla, Bonfanti, Gianola, Adorni, Spampatti. All: Boldini

Reti: 37’pt Bernasconi (R); 6’st Arzamendia (B); 14’st e 43’st Gualdi (R)

Ammoniti: Pisanu, Ulizio, Jefferson, Arzamendia, Sirigu (B);

Espulsi: nessuno

Angoli: 3 pari

Arbitro: Sig. Luigi Pillitteri di Palermo coadiuvato dai Sigg. Argentieri e De Meo

Recupero: 0’ + 5’

Spettatori: 150 circa

 

fonte: ufficio stampa Renate Calcio

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi