27 Novembre 2020 Segnala una notizia
Recupero sopraelevate, la Lega non ammette deroghe

Recupero sopraelevate, la Lega non ammette deroghe

4 Ottobre 2013

Sulle sopraelevate la Lega non cede di un millimetro. La notizia che Sias ha lanciato il progetto di recupero per una spesa complessiva di quasi un milione di euro, ha riacceso gli animi di tutti i sostenitori dell’autodromo e del catino dell’alta velocità.

I leghisti sono sempre stati in prima linea nel difendere l’impianto sportivo e nel corso di uno degli ultimi consigli comunali hanno presentato un ordine del giorno col quale chiedono alla giunta di impegnarsi per ottenere il completo recupero delle sopraelevate.

Il documento parte da un punto fermo: “Le Sopraelevate sono rimaste una testimonianza insostituibile e un’attrattiva per migliaia di appassionati e di semplici curiosi di tutto il mondo, e possono costituire, dopo un adeguato restauro strutturale conservativo, la sede ideale per ospitare iniziative ed eventi che promuovano nel mondo il nome della città e valorizzino ulteriormente il suo impianto sportivo motoristico all’interno del Parco”. In sostanza, il Carroccio il pieno rispetto della convenzione dove fra l’altro è prevista una particolare condizione: se Sias non chiuderà l’intervento di recupero entro luglio, dovrà pagare una sanzione di mille euro per ogni giorno di ritardo. La Lega, dunque, nell’odg articola in tre punti la proposta per la giunta, che dovrebbe impegnarsi a “manifestare in ogni sede l’intenzione dell’amministrazione di ottenere dalla concessionaria dell’impianto il restauro completo delle sopraelevate, a richiedere formalmente a Sias informazioni circa lo stato di avanzamento della progettazione dei lavori di restauro di cui all’art. 5 della convenzione e a informare il consiglio comunale circa ogni novità in merito ai temi descritti”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Commenti

  1. Perchè fare solamente un restauro conservativo ? Come si suol dire: Fatto 30, fate 31 !! Ripristinatele in modo da poterle utitlizzare davvero. Magari con un’inclinazione inferiore (perchè questa fa davvero paura). Ma che siano perfettamente operative ed usabili.

  2. 1 milione di euro per un progetto insulso?? ma chi se le fila le sopraelevate..manco fossero meta di pellegrinaggio..fottuti leghisti sempre a caccia di cemento da spartire ai loro amici..ricordo a tutti che ci sono processi in ballo contro i vertici e la gestione dell’autodromo, per corruzione, falso, fatture false e appropriazione..giusto per non farsi mancare niente

    • MassimoC dice:

      Sei delirante.
      Le sopraelevate sono un monumento di archeologia industriale, fermo restando che io sarei per il recupero totale, anche operativo, del quale ci sono pochissimi casi analoghi sull’intero pianeta.
      Seguendo il tuo discorso, non si dovrebbero restrutturare nemmeno il Colosseo, gli scavi di Pompei e affreschi di pregio dovrebbero essere lasciati sbiancare.
      Ma fammi il piacere…

Articoli più letti di oggi