30 Novembre 2020 Segnala una notizia
Pippo Civati incontra Monza: «La competizione? Non mi interessa»

Pippo Civati incontra Monza: «La competizione? Non mi interessa»

15 Ottobre 2013

Passione.  Questa la parola d’ordine che ha caratterizzato l’incontro con l’elettorato monzese di Pippo Civati. Amarcord per il dissidente del Pd che ha simbolicamente riabbracciato la sua amata Monza dove, qualche anno or sono, ha mosso i primi passi nel mondo della politica: il circolo Cattaneo. Lo spazio di via Vittorio Veneto gremito dunque ieri, 14 ottobre, per la presentazione della candidatura di Civati a segreteria nazionale del Partito democratico.

«Mi aspetto molta passione, la competizione non mi interessa, sceglieranno gli elettori che finalmente potranno decidere chi dovrà rappresentarli. – spiega Civati – Con Monza e Brianza ho un rapporto particolare ma voglio che questo legame assuma il giusto peso».

Una competizione che però ci sarà e vedrà protagonista soprattutto il sud a detta del candidato Pd: «Il congresso è strutturato in maniera molto aperta personalmente, però, avrei lasciato fuori l’amministia. Sarà una lotta leale caratterizzata dalla grande stima reciproca che lega i candidati. Le cose cambiano, cambiandole. Vogliamo una profonda trasformazione della politica, un ricambio del gruppo dirigente, più sobrietà, più ascolto di quel che si muove nella società italiana».

E se dovesse spuntarla il Pippo di Monza promette: «In caso di vittoria? Gioiremo con una grande festa proprio nella città di Teodolinda».

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. tomassini Corrado dice:

    A Pippo Civati > dire ” la competizione non mi interessa” mi ricorda la storia de la volpe e l’ uva ! E sul tema amnistia dovresti anche dirci quali sono le leggi che proporresti in alternativa . Ci sono quasi un quarto dei detenuti in carcere (24.000 su 66.000) per reati di droga > se li lasciamo liberi solo con una amnistia torneranno a far danni e rapine (mi dicono i farmacisti) .
    Visto che hai dimostrato finora indipendenza e coraggio > affronta di petto il problema della cancellazione del reato per consumo di droga , liberalizzandone l’ acquisto in farmacia , ovviamente nel quadro di un programma medico , individuale, di Ricupero . Dai che sei forte ! Corrado

Articoli più letti di oggi