25 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza aumentano i residenti stranieri: 7,6% in più in un anno

Monza aumentano i residenti stranieri: 7,6% in più in un anno

14 Ottobre 2013

Monza è sempre più multiraziale. Sono stati diffusi oggi i dati che illustrano il boom dell’immigrazione straniera nel capoluogo brianzolo: si parla di 15.403 stranieri (12,57% della popolazione totale), con un più 7,6% rispetto al 2011.

Nel rapporto rilasciato dall’ufficio statistica e studi del Comune è emerso come la crescita negli ultimi 18 anni sia stata notevole ma costante: nel 1995 i residenti stranieri in città erano 1.616, l’1,35% della popolazione, mentre nel 2003 erano 5.665, pari al 4,6% dei residenti. “Sono ormai una realtà significativa nel tessuto monzese che svolge un ruolo utile e positivo nell’economia e nella società – commenta l’assessore alle Politiche sociali e vicesindaco Cherubina Bertola -.  Un dato particolarmente importante è quello sui minori (nel 2012 le nascite di bambini stranieri sono state il 25,8% del totale cittadino), tra cui figurano molti nati in Italia. È intenzione del Comune prendere atto consapevolmente di questa realtà. Valorizzarla con interventi efficaci volti a una maggiore integrazione e coesione sociale siamo sicuri sia la scelta più utile per tutta la città”.

Il dossier illustra anche l’identikit dello straniero: l’età media è di circa 32 anni: il 55% rientra nella fascia d’età lavorativa compresa tra i 20 e 44 anni; i minori, fino ai 14 anni, costituiscono il 18,4% del totale. Il 40% degli uomini dichiara di essere operaio, mentre il 25% delle donne è collaboratrice famigliare . Ben il 28,79% di loro ha scelto la zona della ex circoscrizione 2 per vivere.

Interessante anche il focus sulla provenienza: sono 128 le nazionalità presenti a Monza, la più numerosa è quella rumena (1.923 persone), segue quella egiziana (1.256) e peruviana (1.247).

“Queste ricerche risultano estremamente utili tanto agli amministratori e agli operatori del settore quanto al singolo cittadino, perché permettono di comprendere il trend dei principali fenomeni che interessano la vita della città” commenta l’assessore ai Sistemi informativi Egidio Longoni.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. 15000 persone su 125000 sono davvero tante. Se continuiamo di questo passo ce ne dovremo andare via noi, ci ritroveremo ad essere stranieri in casa nostra.

    • MassimoC dice:

      Il fatto è che questi sbarcano a Lampedusa, ma nessuno si ferma lì, e neppure al sud. Se vai a Napoli come in qualsiasi città del sud, nemmeno li vedi. Vengono tutti su. Tanti vorrebbero salire su in Europa, ma siccome quelli, giustamente, non accettano clandestini, allora si fermano qui.
      Per me la questione religiosa non è un problema immediato (lo sarà eventualmente quando verrà superata la massa critica); quello che preoccupa già da ora è la spesa pubblica: questi non hanno mai versato una lira ma bisogna mantenerli in tutto e per tutto, dalla casa alla sanità.
      Non che il sud itaglia sia meglio, ma perlomeno non sono clandestini.

  2. incredibile!
    donne, preparate il velo che la mecca si avvicina!

  3. I tre commenti sono davvero tristi, fatti da persone che ancora non hanno imparato a guardare oltre il loro misero orticello! Monza come tante altre città europee sta cambiando e dobbiamo tutti imparare ad integrarci e a condividere con chi non ha nulla.

    • MassimoC dice:

      Veramente è un processo in atto già dagli anni 50, dal sud italia o dal sud del mondo non è che poi sia così differente, la cosa. E non mi sembra che a Monza si siano mai fatte barricate.
      Questo non toglie che i problemi ci siano.

Articoli più letti di oggi