Attualità

MM5, Monza vuole la metro fino alla Villa Reale

Prolungare la Metropolitana 5 fino alla Villa Reale valutando la relativa ipotesi di tracciato attraverso un percorso condiviso. Questa la richiesta che porta la firma del Comune di Monza indirizzata al Pirellone.

metro-treno

Prolungare la Metropolitana 5 fino alla Villa Reale valutando la relativa ipotesi di tracciato attraverso un percorso condiviso. Questa la richiesta che porta la firma  del Comune di Monza indirizzata al Pirellone che in questi giorni ha in approvazione la revisione del Piano Territoriale Regionale (PTR), documento che pianifica gli interventi, anche infrastrutturali, nel medio e lungo periodo.

Assessore Claudio Colombo

Assessore Claudio Colombo

La giunta monzese guidata dal borgomastro Roberto Scanagatti ha in proposito approvato, nella seduta di martedì, una delibera che dà mandato all’assessore alle Politiche urbanistiche, Claudio Colombo, di inoltrare la richiesta a Palazzo Lombardia.

La richiesta di prolungamento della MM5 fino alla Villa Reale modificherebbe la previsione attualmente contenuta nel PTR, che prevede che la metropolitana venga prolungata da Bignami (attuale capolinea) a Bettola. «L’inserimento nel PTR è il primo passo per ricostruire l’iter del prolungamento, purtroppo interrotto qualche anno fa – spiegano Colombo e l’assessore alla Mobilità Paolo Confalonieri. Riteniamo il progetto strategico per migliorare l’offerta di trasporto pubblico rapido a disposizione di pendolari e visitatori, che si integrerebbe in modo efficace con il prolungamento della MM1 fino a Bettola e con la realizzazione della nuova fermata ferroviaria a Monza Est, progetti, questi ultimi, che stanno proseguendo e per i quali sono disponibili le risorse necessarie, anche comunali. Portare fino alla Villa Reale la metropolitana – concludono Colombo e Confalonieri – significherebbe anche aumentare il potenziale di visitatori di uno dei gioielli più rappresentativi del nostro territorio, che, ultimati i lavori di ristrutturazione, nel 2014 tornerà a disposizione dei cittadini».

Confalonieri-Paolo-assessore-mobilità-e-sicurezza-monza-mb

Assessore Paolo Confalonieri

La delibera chiede anche di inserire nel PTR la previsione di un nuovo parco regionale per effetto dell’unione di aree poste nella parte ovest del territorio monzese con le aree dei parchi sovracomunali (Plis), già istituiti, del Grugnotorto Villoresi e della Brianza Centrale, e di altre aree nel territorio del comune di Desio. Si tratta della proposta di parco nel quale il Comune di Monza ha già deciso di inserire circa 210 ettari di territorio libero e in parte agricolo.

Un’altra richiesta riguarda l’inserimento nel PTR del potenziamento della rete di mobilità ciclabile, in particolare degli interventi per raccordare la rete ciclabile monzese con la rete sovra comunale tra le province di Milano e Monza, di collegamento con Expo attraverso il Villoresi e di connessione con la rete del progetto Ven.To., che prevede la realizzazione di una lunga pista ciclabile lungo il Po, da Venezia a Torino.

commenta