19 Giugno 2021 Segnala una notizia
La crisi di governo si ripercuoterà su Expo? Maroni: «Nessun rischio»

La crisi di governo si ripercuoterà su Expo? Maroni: «Nessun rischio»

2 Ottobre 2013

Nessuno tocchi Expo. La crisi di Governo che in queste ore sta tenendo l’Italia e i mercati finanziari con il fiato sospeso non intaccherà l’esposizione universale milanese del 2015. Parola di Roberto Maroni, governatore di Regione Lombardia, che in un evento meneghino proprio dedicato all’appuntamento ha dichiarato: «L’attuale crisi di governo non si ripercuoterà sull’edizione milanese del 2015 dell’esposizione universale. L’Expo non è a rischio perché un governo c’è anche se dimissionario, per questo motivo non vedo criticità o preoccupazioni a meno che la crisi non si trascini per mesi».

A rafforzare le parole del leader leghista è Giuseppe Sala, commissario unico Expo: «Siamo tanto avanti con il lavoro che credo che i colpi di coda siano quasi impossibili. Credo non siano preoccupati sulle questioni finanziarie perché la verità è che i fondi per Expo non sono mai stati toccati. Semmai la preoccupazione c’è sul fatto che l’offerta di Expo da sola non è sufficiente, serve anche quella del Paese».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Articoli più letti di oggi