16 Giugno 2021 Segnala una notizia
Figlio del patron di "Esselunga" pedinato in autostrada. Lui fa la ventesima denuncia

Figlio del patron di “Esselunga” pedinato in autostrada. Lui fa la ventesima denuncia

17 Ottobre 2013

L’erede della catena di supermercati Esselunga, Giuseppe Caprotti, ha presentato una denuncia in Procura contro ignoti per essere stato pedinato da un’auto azzurra in autostrada. La denuncia sarebbe solo l’ultima di una lunga fila di precedenti, attorno ai quali aleggia il mistero.

Caprotti, brianzolo con punti vendita di prestigio in tutta Italia, figlio di chi ha lanciato una delle catene leader nel settore delle forniture,  è stanco. Lo ha dichiarato nel presentare la denuncia alla Procura della Repubblica di Milano dopo essere stato seguito sull’autostrada Milano-Genova da un’auto di colore azzurro chiaro. Il futuro erede dell’impero Esselunga ha già presentato svariate denunce per minacce, furti, percosse, molestie e danneggiamenti. Un nome prestigioso e la sua responsabilità, un dipendente scontento, la concorrenza che spia, sono solo alcune delle ipotesi formulabili attorno all’episodio denunciato da Caprotti. Al momento nessuno sa dare una risposta, nessuno può dare un nome ed un volto all’autista dell’auto azzurra sulla Milano-Genova, così come a chi ha firmato con mano o voce le altre minacce nei suoi confronti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi