28 Novembre 2020 Segnala una notizia
Desio, la crisi dilaga ma il prevosto predica la carità...per la parrocchia

Desio, la crisi dilaga ma il prevosto predica la carità…per la parrocchia

21 Ottobre 2013

La premessa è stata, “lo so, c’è la crisi, la situazione per tante famiglie è molto difficile…”. E la chiusura è stata, “scusatemi…”. In mezzo, monsignor Elio Burlon, prevosto della basilica centrale di Desio, ha letto un accorato comunicato, diffuso domenica “urbi et orbi” durante tutte le messe. Chiedendo aiuto, perchè la crisi morde…anche per la parrocchia.

Una predica sui generis, la sua, “la prima volta che sono costretto a farlo, in dieci anni che sono qui“. La sostanza è:  la parrocchia ha fatto diversi lavori di riqualificazione e ammodernamento delle proprie strutture e tanti altri ne deve fare, quindi, fratelli e sorelle, dateci una mano.

Un appello vero e proprio. Perchè l’esposizione con le banche è alta e la chiesa non sa più come coprirla. “Abbiamo ristrutturato la casa parrocchiale, abbiamo fatto lavori al centro parrocchiale e quelli per la campana, abbiamo ristrutturato il tetto della basilica e stiamo rifacendo la centrale termica, poi dobbiamo fare degli interventi al teatro e via dicendo: ci troviamo con una esposizione bancaria molto alta e non abbiamo più beni da poter alienare”, ha detto il monsignore, snocciolando i costi, tutti nell’ordine di decine di migliaia di euro. “Mi rivolgo a tutti, non fate mancare la vostra offerta costante, seppur piccola, chiedo scusa e ringrazio tutti per quanto è stato fatto e potranno fare”.

Inoltre, ha annunciato che il Consiglio economico della parrocchia sta studiando delle forme “creative” ad hoc per il fund raising, cioè per racimolare altri soldi utili allo scopo.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Mirko Dado


Articoli più letti di oggi