20 Giugno 2021 Segnala una notizia
Arrivano i “Gattini per Civati”. La satira (felina) corre sul web

Arrivano i “Gattini per Civati”. La satira (felina) corre sul web

1 Ottobre 2013

Pare che niente intenerisca e attiri l’attenzione come l’immagine di un cucciolo di gatto, meglio se miagolante o alle prese col latte. Il popolo dei social ne sta facendo una vera e propria mania, con risvolti comici e satirici rintracciabili in ogni angolo della rete. E nemmeno il monzese Pippo Civati, deputato democratico, si salva dall’orda dei micetti. È di questi giorni, infatti, la pagina Facebook “Gattini per Civati”, con cui si cerca una “spinta” in salsa felina per il politico brianzolo, tra il serio e il faceto.

Per dirla come il gruppo: “Pippo Civati: il primo a essersi candidato alla Segreteria Pd, amatissimo dalla base, parla bene ed è pure un bel ragazzo. Nonostante ciò i media mainstream lo ignorano. Solo i gattini possono attrarre l’attenzione che le sue proposte meritano!”.

E mentre c’è chi parla di “cigatti” e chi pensa di mettere in soffitta il “procellum” per un più consono “felinum”, la pagina conta già più di 300 adesioni… colombe e falchi sono avvisati.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Articoli più letti di oggi