01 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Star: tutto tace dopo l'incontro in Confindustria. Pronto lo sciopero?

Star: tutto tace dopo l’incontro in Confindustria. Pronto lo sciopero?

23 Ottobre 2013

Bocche cucite sul futuro della Star, dopo l’incontro di ieri pomeriggio in Confindustria a Milano fra parti sociali, dirigenza italiana e una rappresentanza dei vertici di Gallina Blanca, società spagnola che controlla per il 75% il gruppo alimentare italiano.

Si sono presi alcuni giorni di tempo i rappresentanti sindacali prima di esprimere qualsiasi giudizio su quanto discusso ieri e dove hanno anche parlato del trasferimento nella prossima primavera di tutto il settore commerciale da Agrate a una nuova struttura in zona Maciachini a Milano.

Un trasloco che svuoterà di altre 100 persone il sito di via Matteotti, dove ad oggi lavorano circa 350 addetti, che diventeranno quindi 250.

“Prima ci riserviamo di discutere delle decisioni comunicateci con i lavoratori – commenta Matteo Casiraghi della Flai Cgil – dopodichè, all’inizio della prossima settimana, comunicheremo a tutti le nostre riflessioni e le decisioni in merito”.

Fra le ipotesi plausibili potrebbero esserci scioperi e manifestazioni: lo svuotamento di Agrate è sempre più sotto gli occhi di tutti e il timore è che nel giro di poco tempo venga completamente chiuso. Oggi dei 220mila metri quadrati di estensione totale dei capannoni, solo il 20% viene utilizzato per la produzione di sughi pronti, dadi e the.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi