29 Novembre 2020 Segnala una notizia
Sulla Milano Meda in coda per il taglio dell'ambrosia. Protesta sui social

Sulla Milano Meda in coda per il taglio dell’ambrosia. Protesta sui social

10 Settembre 2013

Una mini protesta è andata in scena sui social network, dove alcuni automobilisti della Milano Meda lamentavano code, ritardi e… spiacevoli sorprese. Una carreggiata chiusa, a Varedo, per “tagliare l’erba” ha scatenato le proteste dei pendolari su quattro ruote. “Un’ora di code alle nove del mattino dovuta al taglio piante del guardrail #Vergogna!”. “Mi dite chi devo denunciare?” “Tre ore e mezza per fare Milano-Lentate e poi scopro che a Varedo stanno tagliando l’erba?”.

A fornirci lumi è Giovanni De Nicola, assessore provincia di Milano con delega ai Trasporti: «In effetti, da sabato mattina sono iniziati i lavori per mettere a norma per motivi di sicurezza e mobilità stradale il tratto in questione. Si tratta dello sfalcio di arbusti e, specialmente, di ambrosia, presente in grande quantità nell’aiuola centrale».

Non è stato possibile lavorare di notte? O in orari diversi da quelli di punta?

No, l’appalto non prevede lavori notturni e, comunque, sarebbe una procedura inapplicabile perché pericolosa e complicata. Lo sfalcio richiede massima visibilità e anche procedure di arrampicamento.

Quando termineranno i lavori?

Domani (mercoledì 11, ndr) pomeriggio. E saranno conclusivi lungo tutto il tratto della Milano Meda.

Immagine gentile concessione della provincia di Milano.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Articoli più letti di oggi