29 Novembre 2020 Segnala una notizia
Risse tra stranieri: la politica dell’accoglienza e dell’integrazione ha fallito

Risse tra stranieri: la politica dell’accoglienza e dell’integrazione ha fallito

17 Settembre 2013

Riceviamo e pubblichiamo.

Gentile Direttore,

qualcuno di noi si stava chiedendo quando sarebbero iniziate le prime risse in paese. Sia chiaro, seppur non auspicabili, le zuffe possono accadere ovunque e per qualunque ragione, economica o passionale di solito. In questo caso però poco importa il motivo della rissa, perché l’elemento più importante e significativo è che si sono scontrate due fazioni il cui unico elemento identificativo è la differente appartenenza etnica. Che brutta parola, maledizione, mi scuso se la utilizzo, ma è meglio chiamare le cose col loro nome: si possono affrontare meglio, anche se poi sono sicuro che dal coro dei benpensanti si eleverà’ qualche anima bella che dirà: “ma cosa c’entrano le etnie? E’ una normale zuffa e vanno ricercati i veri motivi che l’hanno provocata”.
Sono gli stessi che ti rispondono “ ma anche gli italiani viaggiano ubriachi e senza patente” , quando qualche straniero clandestino e ubriaco investe un italiano in auto. Ma io mi chiedo: quali motivi ci possono essere se non quelli legati alle diverse “sensibilità culturali” di queste persone? Nessuno vuole criminalizzare gli stranieri in quanto tali, molti sono valenti lavoratori, ma questa rissa e le altre che verranno sono la spia evidente che la politica dell’accoglienza e dell’ integrazione ha fallito. Ha fallito perché’ l’Italia, il Nord in particolare, ha accolto un numero enorme di immigranti e profughi in tempi brevissimi, abbiamo imbarcato di tutto, soprattutto da territori non al top per sviluppo civile e sociale e questi sono i risultati.

Tra poco interi nostri territori saranno “off limits” per gli autoctoni e molti di noi incredibilmente si stupiranno di come questo abbia potuto accadere…. E si che di segnali che invitano alla riflessione ce ne sono, basta per esempio girare per Arcore per vedere come vaghino persone che praticano costantemente la questua, appena all’esterno di molti pubblici esercizi . E molti sono pure assistiti dalle varie associazioni caritatevoli presenti in zona…

 

Enrico Perego, Lega Nord Arcore.

 

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Commenti

  1. Diego della Valle dice:

    Sono perfettamente d’accordo con Enrico Perego. Basta con questa politica: sì agli stranieri ma solo se hanno un lavoro stabile e 100 mila euro in banca!!!

  2. hasta la victoria dice:

    allora, i leghidioti sono stati al potere per un decennio in buona compagnia di delinquentoni vari. Il problema dell’immigrazione è sempre stato molto teorizzato, molto retoricizzato e MAI fatto nulla di concreto per porre sani rimedi agli estracomunitari che agli autoctoni. La Lega in particolare ha sempre blaterato a vanvera, per scoprire poi che i capibastone non avevano (pardon continuano ad averlo) l’unico obiettivo di arricchirsi alla faccia di creduloni e di non sempre raziocinanti individui. Hanno sempre e solo seminato vento…e ora…non si lamentino se si raccoglie tempesta
    altro che insultare Cecile Vergogna!!!

Articoli più letti di oggi