03 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Monza, parte la rivoluzione viabilistica d'autunno

Monza, parte la rivoluzione viabilistica d’autunno

25 Settembre 2013

Rivoluzione viabilistica in quattro mosse. In attesa che il Piano urbano del traffico venga messo a punto, l’assessore alla Mobilità, Paolo Confalonieri, ha deciso di mettere mano alla viabilità locale per migliorare alcuni nodi particolarmente critici. Largo Mazzini, per esempio, rappresenta uno dei nodi più intricati per tutti gli automobilisti monzesi e l’assessore ha intenzione di scioglierlo riducendo i tempi di attesa. Gli altri provvedimenti in rampa di lancio prevedono l’introduzione del limite di 30 chilometri all’ora, l’allestimento di 12 varchi attorno al centro storico per video controllare la zona a traffico limitato e l’allestimento del bike sharing. Il tutto, per una spesa complessiva che si aggira attorno al milione di euro. “L’obiettivo – ha commentato l’assessore -, non è ridurre il traffico, ma gestirlo meglio”. I numeri dicono che a Monza ci sono 78 mila auto immatricolate, a fronte di una popolazione di 122 mila abitanti.

Confalonieri-Paolo-assessore-mobilità-e-sicurezza-monza-mbIl vero problema, tuttavia, è il traffico di attraversamento: lungo la ss 36 ogni giorno corrono circa 100 mila veicoli, 50 mila sono invece quelli che si muovono lungo la direttrice di viale delle Industrie e 30 mila quelli di viale Cesare Battisti, con punte di 18 mila proprio di fronte all’Hotel del Ville dove incrocia anche viale regina Margherita. I tempi di entrata in vigore dei provvedimenti non sono brevi, ma nemmeno lunghi. Il ciclo semaforico di largo Mazzini verrà praticamente ridotto del 50% nei primi mesi del 2014 grazie alla chiusura di via Gramsci, i varchi video controllati attorno al centro storico sono già in fase di allestimento, il bike sharing entrerà in vigore entra la prossima estate e il limite di 30 chilometri all’ora sarà introdotto a macchia d’olio in tutta la città a partire dai rioni Cristo re e Sant’Albino. Nel frattempo, sono già iniziate le grandi manovre per mettere a punto il Piano del traffico. Non sarà un documento monumentale. Una mezza dozzina di pagine nelle quali l’assessore cercherà di tracciare alcune linee guida da applicare alla viabilità locale.

Ma al di là dei fogli di carta, delle strategie e dei rilievi statistici, l’assessore sta puntando molto sulla realizzazione di una nuova stazione ferroviaria nella zona Est della città. Si tratta di un vecchio progetto, accarezzato più volte anche dalla precedente amministrazione targata Pdl – Lega, ma mai attuato. Aiuterebbe a intercettare buona parte dei pendolari che arrivano dal vimercatese e il costo sarebbe sui 3 milioni di euro. Confalonieri è a buon punto, tanto che sono in corso alcune riunione tecniche con l’assessore alle Infrastrutture di Regione Lombardia, Maurizio Del Tenno.

In foto l’assessore Paolo Confalonieri

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi