02 Dicembre 2020 Segnala una notizia
È brianzolo il più giovane crociato d'Italia: intervista a Cristiano Puglisi

È brianzolo il più giovane crociato d’Italia: intervista a Cristiano Puglisi

12 Settembre 2013

A soli 29 anni è stato nominato “Cavaliere di Grazia Magistrale” da parte della Confederazione Internazionale dei Cavalieri Crociati e Guardiani di Pace di Assisi e Malta. Cristiano Puglisi, monzese oggi consigliere delegato per Monza e Brianza dell’Apicam (associazione impegnata nella promozione dei rapporti commerciali con la Tunisia), è dunque il più giovane dei cavalieri della Confederazione. E il prossimo 12 ottobre vivrà ad Assisi la cerimonia di investitura ufficiale. Un’impegno sociale importante il suo e quello degli altri appartenenti al blasonato Ordine che lo pone in prima linea nella promozione della cultura della pace. Lo abbiamo intervistato.

Quando è entrato nell’Ordine e perché? 

Sono entrato nella Confederazione, che è una riunione di ordini cavallereschi, sia perché gli ordini sono una tradizione di famiglia, ma anche su presentazione di un conoscente, che ha ritenuto opportuno segnalarmi all’istituzione come persona meritevole di cavalierato. Sin dall’infanzia ho studiato approfonditamente la storia e in particolare medievale, tanto da trasformarla nel mio percorso di Laurea all’Università Cattolica. Lì è nata la mia passione per gli ordini cavallereschi cristiani e per lo stile di vita che essi hanno rappresentato e che rappresentano tutt’oggi: il servizio ai deboli e agli oppressi come massima espressione dei valori della religione cattolica. Oltre a questa nomina da parte dei Cavalieri Crociati, attualmente sono anche un volontario del Sovrano Militare Ordine di Malta (che risale addirittura al primo millennio dopo cristo) con cui ho svolto una bellissima esperienza di volontariato a Lourdes.

Cosa significa per un giovane essere impegnato in un ordine del genere?

Per me significa portare ovunque gli ideali del cristianesimo e soprattutto il valore della pace. Proprio in questi giorni viviamo un momento delicatissimo nella storia del Mondo. Io credo che le parole di Sua Santità Francesco siano state un monito importantissimo per i leader di questo nostro pianeta sempre più in crisi di identità. Speriamo che vengano ascoltate. Quello che auspico è che si capisca finalmente quale sia la forza che deve guidare la nostra umanità, che non è la sopraffazione, non è l’odio, non l’ambizione sfrenata, ma l’Amore, con la A maiuscola.

Ha progetti specifici legati a questo riconoscimento?

Al momento non ci sono progetti, man mano spero tuttavia di poter realizzare qualcosa di significativo anche sul nostro territorio.

Dal tuo osservatorio e dalla tua esperienza come vedi il futuro del Paese? Quale messaggio lanci ai giovani come te?

Nel futuro degli italiani e dell’umanità in genere vedo un bivio,  con due vie: una che porta all’autodistruzione ed una invece aperta a un grande cambiamento. Insomma possiamo andare avanti sulla via intrapresa di consumismo, materialismo e disaffezione dall’impegno politico e sociale, che sarebbe purtroppo letale perchè porta a una sudditanza della società verso i potentati economici, oppure aprire gli occhi e capire che i valori che purtroppo la cultura dominante consumistico-materialista ci impone come anacronistici, ossia i valori della famiglia, delle nostre radici cristiane. Insomma c’è speranza, ma dipende da noi!

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Laura Marinaro
Giornalista dalla punta dei capelli a quella dei piedi. Nella vita di cronista e di comunicatore a 360 gradi ho fatto di tutto. Gli inizi a La Notte, ultimo quotidiano del pomeriggio, e poi i viaggi per il mondo. Il ritorno alla cronaca è stato a Monza dove attualmente faccio base ma per espandermi nel milanese e in Lombardia. Amo indagare soprattutto sui fenomeni di corruzione. Ho pubblicato due libri, uno sui papà separati e uno sulla Corruzione e ora sono impegnata nel sociale con CosaPubblica. Passioni? Oltre il lavoro la mia splendida Martina;)


Commenti

  1. Un’impegno senza articolo…

  2. Barbara dice:

    direi anche un articolo senza impegno….

  3. luca cremona dice:

    pace, amore e radici cristiane. Peccato che poi il cavaliere senza macchia faccia parte della cricca di fenomeni che ha intitolato un club a Vladimir Putin, premio Nobel per la pace e strenuo difernsore dei diritti civili
    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-6f10ea55-50d0-4064-80a6-7f8a6051cc39.html#p=0

Articoli più letti di oggi