23 Giugno 2021 Segnala una notizia
Cesano Maderno. Marina Romanò ex sindaco leghista aggredita in Consiglio

Cesano Maderno. Marina Romanò ex sindaco leghista aggredita in Consiglio

29 Settembre 2013

È stata aggredita da un cittadino mentre entrava nella sala del Consiglio Comunale e ha riportato diverse lesioni fisiche. Un episodio grave quello che ha visto come protagonista Marina Romanò, ex sindaco leghista di Cesano Maderno e oggi consigliere d’opposizione. Il fatto risale a mercoledì sera ed è lei stessa a raccontarlo. «Stavo entrando in compagnia di un compagno di partito in sala consiliare, quando un cittadino ha cercato di impedirlo; allora sono andata alla porta riservata al pubblico e lui – un pensionato settantunenne che già conoscevo per i modi un po’ strani e perché mi seguiva da tempo – è venuto dietro e ha iniziato ad urlare “lei paga le tasse?” Poi mi ha preso e mi ha sputato in faccia e poi mi ha dato un pugno tra orecchio e viso…un dolore pazzesco che mi ha fatto quasi cadere». Un’aggressione pazzesca quasi passata inosservata, al punto che la stessa Romanò ha chiamato il vigile per bloccare l’uomo. A quel punto c’è stato trambusto e quindi sono stati allertati 118 e i carabinieri. «Il personale dell’ambulanza mi ha medicato e poi mi ha portato in ospedale dove mi hanno riscontrato un trauma cervicale – ha proseguito la Romanò – ma per me è stato bruttissimo il fatto che mi avesse sputato e poi che quasi nessuno mi avesse aiutato. Poi ho saputo che il consiglio è stato sospeso ed è ripreso la sera dopo». L’aggressione comunque è stata seguita da una querela da parte della Romanò. «Quell’uomo già mi aveva infastidito e sinceramente non capisco perché: mi sono sempre battuta contro gli abusi e l’illegalità e tutto mi sarei aspettata tranne che di essere aggredita nella sala dove queste cose non devono mai accadere – ha proseguito – a questo punto sono schifata, delusa e non so se tornerò di nuovo…ho sempre combattuto ma ora sono stanca». Solidarietà alla Romanò è stata espressa dal presidente del Consiglio Comunale e dal sindaco Gigi Ponti che hanno stigmatizzato come grave l’episodio così come ha fatto anche il partito della Romanò.

«Il fatto che l’aggressione subita da Marina sia avvenuta all’interno della casa comunale costituisce fatto molto grave e tutt’altro che trascurabile- ha dichiarato il Segretario Provinciale della Lega Nord di Monza e Brianza, Alberto Rivolta – Conosciamo bene Marina è una combattente e vogliamo rivederla presto fra i banchi consiliari. Allo stesso tempo attendiamo una condanna celere ed esemplare per l’aggressore, a cui dovrebbe essere vietato per sempre l’accesso al Municipio»

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Laura Marinaro
Giornalista dalla punta dei capelli a quella dei piedi. Nella vita di cronista e di comunicatore a 360 gradi ho fatto di tutto. Gli inizi a La Notte, ultimo quotidiano del pomeriggio, e poi i viaggi per il mondo. Il ritorno alla cronaca è stato a Monza dove attualmente faccio base ma per espandermi nel milanese e in Lombardia. Amo indagare soprattutto sui fenomeni di corruzione. Ho pubblicato due libri, uno sui papà separati e uno sulla Corruzione e ora sono impegnata nel sociale con CosaPubblica. Passioni? Oltre il lavoro la mia splendida Martina;)


Articoli più letti di oggi