Quantcast
È di Brugherio la nuova senatrice a vita Elena Cattaneo - MBNews
Politica

È di Brugherio la nuova senatrice a vita Elena Cattaneo

Il suo curriculum fa rabbrividire qualsiasi scienziato, soprattutto per la sua età non avanzata, e il cuore della sua ricerca è tutto nella sperimentazione delle cellule staminali per la risoluzione di terribili malattie genetiche.

Elena-Cattaneo-nominata-senatrice-2013

È brugherese la nuova senatrice a vita, la scienziata Elena Cattaneo nominata due giorni fa da Giorgio Napolitano insieme a Renzo Piano, Carlo Rubbia e Claudio Abbado. La Cattaneo, 50 anni, nata a Paladina in provincia di Bergamo, abita in città da quando a fine anni 80 si laureò cum laude in Farmacia e si sposò con Enzo Rivolta architetto e insegnante alle media San Damiano.  Il suo curriculum fa rabbrividire qualsiasi scienziato, soprattutto per la sua età non avanzata, e il cuore della sua ricerca è tutto nella sperimentazione delle cellule staminali per la risoluzione di terribili malattie genetiche. Dopo la laurea ha ottenuto il Dottorato in Biotecnologie presso l’Università degli Studi di Milano dove ancora oggi lavora come professore di Farmacologia e dove dirige il laboratorio sulle staminali Unistem. Tutti sanno in città che aveva vissuto tre anni al Massachusetts Institute of Technology (M.I.T., Cambridge, U.S.A.) nel laboratorio del Professor Ron McKay, ma pochi sapevano la grandezza del suo lavoro su cellule staminali e progenitori del cervello. Tornata a Brugherio ai primi anni 2000 Elena Cattaneo ha continuato le ricerche sulle staminali e ha avviato nuove linee di ricerca sulla Corea di Huntington ottenendo decine di finanziamenti per i progetti. Dal 2003 è anche Docente di Farmacologia all’Università degli Studi di Milano. 
La notizia è stata appresa alcune settimane fa dal marito Enzo e dalla stessa scienziata, ma non era ancora stata diramata. In città si è subito sparsa la voce anche se la Cattaneo ieri mattina, come tutti i giorni, è andata in Università al lavoro, pur assediata dai giornalisti. La ricercatrice vive con il marito e le due figlie adolescenti in una villetta di via I maggio, in maniera molto riservata anche perché i suoi impegni l’hanno portata spesso lontana dalla città.
«Il presidente Napolitano, nel comunicarmi la nomina, mi ha detto che questa vuole essere un messaggio incoraggiante verso i giovani e i giovani scienziati, per un impegno civile sulla scienza, di cui la società ha bisogno – ha detto la ricercatrice ieri entusiasta e ancora «frastornata» – questa è la strada sulla quale proseguire nell’impegno civile che ho sempre ritenuto fondamentale per il mio lavoro di ricercatrice».
Fiero il sindaco Marco Troiano compagno di partito della nuova senatrice a vita. «La nomina a senatore a vita è, per Elena Cattaneo, il riconoscimento delle sue grandi capacità professionali ed umane – ha commentato –  Per Brugherio è un grande onore avere tra i suoi concittadini un senatore a vita. Anche se non la conosco bene personalmente, nelle occasioni in cui l’ho incontrata, ho notato che è una donna molto professionale e a quel che so con tratti di umanità davvero importanti, oltre che una grande e discreta ricercatrice».
La Cattaneo è stata insignita di numerosi premi e riconoscimenti: nel 2001 il premio “Le Scienze” per la Medicina e la Medaglia dal Presidente della Repubblica Italiana, Carlo Azeglio Ciampi, per gli studi sulla Corea di Huntington e sulle cellule staminali. Nel 2002 la nomina, dal Ministero dell’Università e della Ricerca, di Rappresentante Nazionale presso l’Unione Europea per la ricerca Genomica e Biotecnologica (e nel  2005  il premio “Marisa Bellisario” e il premio “Chiara D’Onofrio”. Dal 2006 è Cavaliere Ufficiale della Repubblica, dal 2008 fa parte  del Comitato Nazionale di Bioetica  e nel 2008, Unamsi e Novartis Farma le conferiscono il Premio Grande Ippocrate per il ricercatore medico dell’anno.  Ma soprattutto Ambrogino d’Oro nel 2012 anche per la sua passione civile. Nel 2012 la Cattaneo è stata una degli Ambrogini d’Oro scelti da Pisapia.

commenta