05 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Lombarda Petroli, udienza rinviata al 30 ottobre

Lombarda Petroli, udienza rinviata al 30 ottobre

10 Luglio 2013

Gli imputati a processo per il disastro “Lombarda Petroli” non si sono presentati in aula per l’ennesima volta e i giudici li hanno dichiarati contumaci. Rinviata inoltre per le citazioni delle parti civili, l’udienza è stata fissata per il prossimo 30 ottobre, con il conseguente rischio di prescrizione del reato di disastro doloso di cui sono accusati i cugini Tagliabue, titolari dell’ex raffineria.

Era il 22 febbraio del 2010 quando il fiume Lambro fu investito da una macchia nera di oli combustibili ed idrocarburi, sversati attraverso le fognature dalle cisterne della Lombarda Petroli di Villasanta. Il processo per disastro doloso, che vede imputati Giuseppe e Rinaldo Tagliabue ed il direttore dello stabilimento, è iniziato nel marzo scorso.

Ieri mattina, presso l’aula del Tribunale di Monza, il collegio giudicante ha dovuto rinviare nuovamente l’udienza per vagliare tutte domande di costituzione di parte civile presentate dal WWF, Legambiente, Enel Greenpower, Regione Lombardia, Regione Emilia Romagna, Provincia di Monza e Brianza, Ministero dell’Ambiente, Agenzia delle Entrate e delle Dogane, Comune di Villasanta, Comune di Piacenza, Parco Regionale Valle Lambro, Alsi, Brianzacque e da ultimo il Comune di Monza. In caso di condanna con prescrizione dei reati penali, Lombarda Petroli sarebbe comunque chiamata a risarcire le parti civili.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi