28 Novembre 2020 Segnala una notizia
Lissone, più rifiuti e più tasse. Ecco il sacco col chip

Lissone, più rifiuti e più tasse. Ecco il sacco col chip

22 Luglio 2013

Arriva la sperimentazione annunciata lo scorso aprile e che vedrà un quartiere di Lissone, circa 1400 famiglie, ricevere da Gelsia sacchetti blu dotati di microchip ed etichetta elettronica personalizzata per pagare una tassa rifiuti proporzionale alla reale quantità di scarto prodotta. La novità, assoluta in Brianza, riguarda la spazzatura non riciclabile e, in soldoni, equivarrà a calibrare in maniera direttamente proporzionale tassa e rifiuti: più spazzatura, più contributi.

Attraverso il “matching” del microchip e del codice sacco ogni famiglia potrà realmente denunciare la quantità rifiuti prodotta e pagare di conseguenza. La sperimentazione sarà effettuata nella zona di via Pacinotti e, valutata la bontà del progetto, eventualmente estesa a tutta la città. Sul fronte praticità niente di nuovo: il sacchetto col microchip di colore blu sostituirà il sacchetto grigio.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Articoli più letti di oggi