03 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Il Comune ristruttura quel che resta dell'ex Ippodromo

Il Comune ristruttura quel che resta dell’ex Ippodromo

3 Luglio 2013

In Comune vorrebbero farlo passare come un normale intervento di ristrutturazione: 250 mila euro per rimettere in sesto quel che resta del vecchio Ippodromo del Parco, vale la vecchia biglietteria e il sellaggio, entrambi scampati per miracolo all’incendio che negli anni Ottanta distrusse l’impianto sportivo realizzato in piena Belle Epoque. In Comune vorrebbero farlo passare come un normale intervento di ristrutturazione e in effetti lo è, ma è anche molto altro.

E’ un po’ come se l’amministrazione volesse rimettere in sesto quel che resta di una Monza che non c’è più. Il sindaco, Roberto Scanagatti, ha spiegato chiaro e tondo che il progetto ha uno scopo ben preciso: ristrutturare la biglietteria e il sellaggio per metterli in sicurezza. «Sono mezzi diroccati – ha dichiarato – e siccome sono anche posizionati in punto molto frequentato dai visitatori del Parco, abbiamo ritenuto opportuno intervenire per evitare incidenti».

Insomma, niente a che vedere con un’operazione nostalgia. Il primo cittadino non ha nessuna intenzione di far rivivere l’ippodromo e non sembra nemmeno intenzionato a sfruttare le due strutture in un qualche modo. Per loro non sono previste destinazioni particolari. Saranno semplicemente rimesse a nuovo, ma quando fra qualche mese i lavori saranno ultimati qualcuno non potrà fare a meno di pensare a com’era quella Monza che non c’è più.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi