01 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Il Colonnello Spina lascia Monza, sarà il nuovo comandante Provinciale dei carabinieri di Brescia

Il Colonnello Spina lascia Monza, sarà il nuovo comandante Provinciale dei carabinieri di Brescia

29 Luglio 2013

Indagini contro la malavita organizzata e stoccate alla criminalità violenta, hanno caratterizzato i sette anni di Comando del Gruppo Carabinieri Monza da parte del Colonnello Enzio Giuseppe Spina, che domani mattina partirà per il nuovo incarico di Comandante Provinciale dei Carabinieri di Brescia.

Cinquantuno anni, sposato con un figlio, prima di arrivare nella provincia brianzola, Spina ha prestato servizio presso il Comando generale di Roma, prima ancora ha comandato la Compagnia Carabinieri di Palermo ed il Nucleo Investigativo di Milano.

La sua permanenza sul territorio è stata costellata da importanti operazioni quali la maxi inchiesta “Infinito”, che lo ha visto protagonista di una delle pagine storiche della lotta alla criminalità organizzata nel Nord Italia. In collaborazione con il Sostituto Procuratore della Repubblica Salvatore Bellomo, Spina ed i suoi collaboratori hanno portato allo smantellamento delle “Locali” dell’Ndrangheta in Lombardia ed all’arresto di oltre duecento persone nel 2010. Non fu da meno l’indagine “Fata” portata a termine nello stesso anno, e che ha visto il Colonnello ed i carabinieri di Monza alle prese con un’organizzazione rumena dedita alla tratta di esseri umani ed allo sfruttamento della prostituzione, anche minorile. Il Blitz dell’Arma monzese, coordinato dal Pm milanese Ester Nocera, portò in carcere oltre 50 persone. Particolarmente violenta la “banda della scure”, scatenò il panico nel territorio monzese nel 2008, a cui pose rimedio un’articolata indagine dei carabinieri di Monza. Un gruppo di rumeni, sotto l’effetto della cocaina, giravano armati di coltelli, asce e pistole, rapinando e seminando terrore per la strada ed arrivando persino a puntare una pistola alla testa di una bambina pur di farsi consegnare l’auto dal padre. Proprio partendo da quell’episodio, gli uomini di Spina riuscirono a ricostruire gli spostamenti della banda, identificarli ed arrestarli.

Ultimo in ordine cronologico, è suo il coordinamento della maxi inchiesta “Briantenopea”, che ha portato allo smantellamento di un’associazione a delinquere collegata alla Camorra. Il maxi blitz del marzo scorso ha portato in carcere il boss Giuseppe Esposito e l’ex assessore all’Ambiente del Comune di Monza Giovanni Antonicelli, oltre ad altre trentacinque persone. “I miei uomini, hanno lavorato sodo, senza confrontarsi con l’orologio. Per questo li ringrazio”. Queste le parole spese dal Colonnello Spina, durante una conferenza stampa ufficiale al termine di una delle tante indagini portate a termine con i suoi carabinieri.

 

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi