15 Agosto 2020 Segnala una notizia
Assolto Emilio Monguzzi, ed è giallo sul killer della sorella Elvira

Assolto Emilio Monguzzi, ed è giallo sul killer della sorella Elvira

15 Luglio 2013

Ha pianto ed i suoi parenti hanno applaudito. Si è conclusa così, questa mattina a Monza, l’udienza di Corte D’Assise che ha definitivamente decretato l’innocenza di Emilio Monguzzi, il 65enne monzese processato con l’accusa di aver ucciso la sorella Elvira, nel luglio del 2009. A latere della sentenza che ha scagionato il pensionato dalla pesante accusa, resta il giallo chi sia stato ad uccidere la 79enne. Per la famiglia si tratta di una brasiliana che frequentava la sua casa e che, secondo quanto dichiarato fuori dall’aula dalla cognata di Monguzzi, le chiedeva soldi in prestito.

«Non abbiamo vissuto per quattro anni – si lascia andare la moglie dell’ex imputato – da provare per capire cosa significhi». La Corte D’Assise di Monza, al termine di un lungo processo per omicidio volontario in cui il Pm aveva chiesto una condanna a 24 anni, Monza-spalto-piodo-omicidio-monguzzi-1ha assolto con formula piena Emilio Monguzzi “per non aver commesso il fatto”.

«Me lo sentivo, che sarebbe andata bene – dichiara il legale difensore di Monguzzi, avvocato Anna Casiraghi – ne ero certa per i fatti e nel cuore». Sorrisi, lacrime, applausi in un’aula dove i presenti erano tutti di famiglia, lasciano il passo ad un lecito interrogativo: chi ha ucciso Elvira? «Abbiamo sempre sostenuto che si tratti della brasiliana che si aggirava per casa di Elvira – dichiara la cognata di Monguzzi – abbiamo saputo che le chiedeva dei soldi, è stata vista entrare ed uscire più volte da casa sua dai vicini di casa. Purtroppo lo abbiamo scoperto tardi».

Elvira Monguzzi è stata trovata cadavere nel suo appartamento di via Spalto Piodo 4, il 29 luglio 2009. A chiamare i soccorsi fu proprio il fratello Emilio che raccontò di aver trovato la sorella a terra, riversa in una pozza di sangue. L’arma del delitto, mai ritrovata, potrebbe essere il peso di una vecchia bilancia che la donna custodiva al piano terra della sua abitazione, una volta lavanderia di famiglia. Chi l’ha uccisa, l’ha poi finita soffocandola con la sua stessa vestaglia. Accanto al corpo della vittima, la cassapanca aperta dove la donna custodiva del contante.

Le indagini degli inquirenti, poco dopo l’accaduto, si concentrarono fin da subito sul fratello della vittima. Alcuni schizzi di sangue rinvenuti sui suoi pantaloni, poi peritati da accusa e difesa, per la Procura erano dovuti all’aggressione mortale. Monguzzi ha sempre sostenuto di esserli procurati nel disperato tentativo di rianimare Elvira, nel momento del suo ritrovamento, tesi confermata oggi con la sua assoluzione.

Inizialmente però, anche una seconda persona fu messa sotto la lente investigativa. Una donna brasiliana era stata filmata da alcune telecamere di videosorveglianza proprio in via Spalto Piodo, nel giorno dell’omicidio. La donna, interrogata più volte, aveva dichiarato di essere stata in quella zona per comprare hashish. Sempre lei, a quanto riferiscono i parenti, era però conoscente della vittima, alla quale aveva chiesto dei soldi, riuscendo perfino ad ottenere una piccola cifra, qualche tempo prima. La sua posizione è stata però archiviata poco dopo l’avvio dell’inchiesta.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Rientri dall’estero: nessun isolamento ma rigoroso rispetto norme igienico sanitarie

Nessun isolamento fiduciario per chi rientra da Spagna, Croazia, Grecia e Malta ma l'adozione rigorosa delle misure igienico sanitarie previste già dal Dpcm del 7 agosto 2020.

Lombardia: 97 positivi e 258 tra guariti e dimessi

Aumentano guariti e dimessi (+258), a Cremona, Lodi e Sondrio 1 solo contagio.

Ospedale di Vimercate, chirurgia “su misura” a Ginecologia

Il modello consente non pochi benefici per la donna che si sottopone ad intervento, ma anche per la stessa organizzazione sanitaria dell’Ospedale.

Referendum sul taglio dei parlamentari: quando e come si vota

Domenica 20 e lunedì 21 settembre brianzoli, e non solo, sono chiamati alle urne per esprimere il proprio voto al referendum del taglio dei parlamentari.

Piscine all’aperto: le aperture a Monza e Brianza

C'è chi apre subito e chi si prende ancora qualche giorno. Ecco come vanno le riaperture delle piscine in Brianza ai tempi del Coronavirus.