04 Dicembre 2020 Segnala una notizia
Alla Endurance 24 Cup anche Marco Tomagnone della Pavan Free Bike

Alla Endurance 24 Cup anche Marco Tomagnone della Pavan Free Bike

3 Luglio 2013

Lo spirito no-limits, il grande fascino delle sfide impossibili, la voglia di esperienze indimenticabili, il pedalare di giorno e di notte, la sfida con se stesso e con i propri limiti, sono i motivi che hanno spinto da un paio d’anni Marco Tamagnone a correre in solitaria le 24 ore di mountain bike. Rimanere in sella per tante ore è sempre piaciuto al 39enne di Cernusco sul Naviglio, ma l’impresa che Marco ha realizzato quest’anno ha delle motivazioni straordinarie, le stesse che gli hanno fatto concludere in quinta posizione, su 190 partecipanti, il circuito endurance “24 Cup Mountain Bike”.

In sella alla sua mountain bike ha visto alba e tramonti nelle quattro prove del circuito, la prima in aprile a Cremona sull’anello ricavato nel Parco al Po, poi in giugno tra i panorami della Rivera di Ponente, sette giorni dopo in Friuli tra le colline di Stevenà Marco ha affrontato la sua terza 24 ore per poi concludere la sua avventura a Barbarano Vicentino domenica, con la “24 ore della Serenissima”.

Nono a Cremona, quinto sia a Finale Ligure che a Stevenà, Marco nell’ultima 24 ore si è scontrato contro le maggiori difficoltà che si sono erte come un muro per centrare il suo obiettivo.

“”Ero ben preparato dopo le prime tre 24 ore della Cup. Le prime ore sono andate bene ed ero in quinta posizione, filava tutto liscio. I miei guai sono iniziati a mezzanotte. Ho avuto dei problemi di digestione e ho deciso di fermarmi per quasi un’ora. Sono ripartito, ho fatto qualche giro e mi è successo ancora, mi sono fermato di nuovo, ho provato a ripartire, non volevo abbandonare la corsa. Purtroppo dopo averci riprovato, ho dovuto gettare la spugna alla una di notte arrivando molto indietro in classifica. Sono comunque strafelice per aver mantenuto il quinto posto nella classifica finale della 24 Cup””.

Ha raccontato così il portacolori di Pavan Free Bike la sua odissea nel vicentino, conclusa con il 28° posto nella “24 ore della Serenissima”, rimasta un’incompiuta. Dopo aver percorso in questa stagione centinaia di chilometri, l’ultima è stata la 24 ore più sofferta, ma anche quella che ha concluso una magnifica storia dove non ci sono stati avversari, ma compagni di avventura nonostante la classifica dove, pur in ambito competitivo, i fattori più rilevanti sono l’aggregazione, la voglia di divertirsi e di stare insieme facendo qualcosa in cui la passione e la determinazione prevalgono su tutto in uno scorrere lento del tempo.

 

fonte: ufficio stampa Pavan Free Bike

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi