28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Ospedale di Carate sotto indagine per un feto morto

16 Giugno 2013

Ha partorito un bambino già deceduto a causa di una gravidanza difficile. Distrutta dal dolore e dalla rabbia, ora la madre vuole vederci chiaro e la Procura di Monza ha aperto un’inchiesta.

Una coppia come tante, entrambe si sono trasferiti in Italia dalla Bulgaria, hanno trovato lavoro e qui hanno deciso di costruire la loro famiglia. Trentotto anni, incinta, la donna è stata avvisata al sesto mese di gravidanza del fatto che il suo piccolo fosse messo in una posizione non favorevole nella pancia e di essere irrorato di sangue da una sola arteria ombelicale, anziché due come di norma accade. Preoccupata per le condizioni di salute del suo bambino, la donna ed il marito, anche lui bulgaro di 42 anni, hanno chiesto un parere ad alcuni medici del paese d’origine, i quali le hanno detto di prestare molta attenzione alle sue condizioni fisiche, in seguito alle quali il piccolo avrebbe potuto non farcela.

Residente da anni in Brianza e seguita all’ospedale di Carate, la donna però si è vista rispondere più volte che non ci sarebbe stato alcun problema e che non ci fosse bisogno di alcun monitoraggio costante, come lei stessa ha dichiarato nella denuncia.

Due mesi fa, quando la donna era ormai all’ottavo mese di gravidanza, il suo bambino è morto e lei ha dovuto partorirlo comunque. Il fascicolo della magistratura, un atto dovuto, è stato aperto nei confronti di due ginecologi dell’ospedale.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi