25 Novembre 2020 Segnala una notizia

Indagine archiviata: Andrea Gori: “Soddisfatto”

10 Giugno 2013

ospedale-S.Gerardo-vetrata MBRicerca, dati sull’aumento della diffusione dell’Aids tra gli adolescenti, sono alcuni dei grandi temi su cui si focalizza il lavoro del reparto malattie infettive dell’Ospedale San Gerardo di Monza. Un gran lavoro che vede impegnati i medici, ormai passata del tutto la bufera dell’inchiesta sul sangue che, circa un mese fa, è stata definitivamente archiviata.

L’inchiesta aperta dalla Procura di Monza è nata da un esposto, nel quale venivano segnalati presunti prelievi di sangue anomalo nel reparto delle Infettive. La Procura, in pochi mesi di lavoro, ha accertato che non vi sia stato alcun prelievo anomalo da parte della gestione del reparto, ne tanto meno un utilizzo improprio del materiale ematico. Sottoscritte le motivazioni indicate dal Pm per la chiusura indagini, il Gip ha definitivamente accolto la richiesta di archiviazione che aveva visto indagati per corruzione, peculato, falso ideologico e materiale e truffa ai danni dello Stato, il primario del reparto Andrea Gori e, a vario titolo, altri collaboratori dell’ospedale.

Un dottor Gori che oltre a sentirsi molto sollevato per questa cosa, rilancia il suo impegno per la lotta contro l’Aids con una grande manifestazione di solidarietà che a settembre raccoglierà fondi per la ricerca.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi