26 Novembre 2020 Segnala una notizia
Distributore nel parco: la vicenda è chiusa

Distributore nel parco: la vicenda è chiusa

22 Giugno 2013

Il triplice fischio sulla vicenda del distributore di carburanti nel parco di Monza, che tanto fece discutere nei mesi scorsi, lo mette il sindaco cittadino, Roberto Scanagatti, che, con una disposizione amministrativa, dichiara ufficialmente decaduti i termini dell’autorizzazione relativi alla richiesta presentata a suo tempo da Sias, la società che gestisce l’Autodromo di Monza.

«Con questo atto si conclude una vicenda su cui mi ero assunto un preciso impegno con i cittadini – ha chiarito in una nota il primo cittadino monzese, Roberto Scanagatti – garantire che nel parco non venisse realizzato nessun tipo di impianto che potesse mettere a rischio l’area verde e la sicurezza dei cittadini. Subito dopo il mio insediamento ho chiesto la verifica dell’iter che aveva portato alle autorizzazioni, esame che ha permesso di sollevare diversi rilievi legati alla sicurezza e alle disposizioni urbanistiche: ciò avrebbe permesso di annullare tali autorizzazioni. Non ce n’è stato bisogno, perché oggi chiudiamo la vicenda per la scadenza dei termini. E di questo voglio dare atto ai nuovi vertici di Sias, che hanno compreso la necessità di mettere da parte un simile progetto e di condividere con la mia amministrazione un percorso nuovo, che deve condurci a una valorizzazione dell’autodromo che punti sull’innovazione ma che sia sempre sostenibile per il monumentale parco che lo ospita».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Andrea Meregalli
Ho sempre sognato di scrivere una biografia in terza persona singolare, ma ora mi vergogno. E allora Andrea Meregalli, classe 1984, vivo con Isabella e Arturo Bandini, giornalista pubblicista e lettore professionista con una passionaccia [cit.] per la letteratura latinoamericana del novecento, faccio alcune cose male tra cui giocare a backgammon e suonare l'ukulele, mi piacciono il jazz e il calcio, il poker e la mitologia norrena, i whisky e la filosofia greca antica. Soprattutto mi piacciono i libri, cartacei come digitali. Mi trovate su Twitter, su Facebook (poco) e su Finzioni Magazine.


Articoli più letti di oggi