23 Novembre 2020 Segnala una notizia

Reti d’impresa e super manager per gli artigiani

19 Giugno 2013

Mariani-Walter-unioneartigianiOltre 50 imprese per un’intera giornata di lavori, di confronti e di dibattito. Si sono riunite all’Hotel della Ville ieri, in questo momento di crisi che sembra non mollare la presa, le associate dell’Unione Artigiani di Milano Monza e Brianza che ha deciso di introdurre una rivoluzione nel modo di fare impresa.

Nell’immaginario comune l’artigiano, in particolare quello brianzolo, è sempre stato abituato a guardare il vicino come l’acerrimo concorrente e mai come un possibile alleato. “Oggi le condizioni economiche impongono una cambio di approccio – introduce Marco Accornero, segretario generale dell’associazione – per conquistare nuovi mercati, per fare innovazione di prodotto e di processo serve fare rete”. Nasce così «Un nuovo mo(n)do» un progetto voluto da questa territoriale con il contributo della Camera di Commercio di Monza e Brianza che ha messo a nudo le esigenze degli iAccorneroMarcounioneartigianimpreditori artigiani di oggi.

La consapevolezza è che da soli si fa molta fatica ad andare avanti e con una certa modestia si riconosce che in un modo che cambia velocemente non sempre si hanno le competenze necessarie per fare business. Ecco allora la proposta del Supermanager condiviso che possa aiutare ad innovare e a trovare nuovi mercati. “Con “C’è un nuovo modo – Artigiani verso il nuovo mo(n)do” – spiega Claudio Vettor, responsabile dell’iniziativa -, abbiamo voluto far diventare gli imprenditori artigiani parte attiva. A loro abbiamo chiesto di far emergere esigenze e temi di maggior rilevanza a breve e lungo termine, e le soluzioni percorribili per soddisfarli. L’obiettivo che ci poniamo è quello di costruire gruppi di imprese che si riconoscono in un’idea per il futuro, in un progetto e, perché no?, in un sogno.”

Il percorso iniziato mira a creare reti d’impresa per creare relazioni che rendano più forti rispetto ai fornitori e più appetibili rispetto ai clienti. Sia Walter Mariani sia Marco Accornero, rispettivamente presidente e segretario generale dell’Unione artigiani Brianza sono convinti che la direzione sia quella giusta.

unione-artigiani-progetto-Un nuovo mondo 2Gruppi di imprese che dovranno essere in grado, anche attraverso il supporto dell’Unione Artigiani che garantirà loro diversi servizi di base e avanzati, di originare filiere di una o più imprese. E se il buon giorno si vede dal mattino, le più di cento adesioni all’iniziativa di oggi all’Hotel de la Ville di Monza testimonia un indiscutibile interesse e la disponibilità a mettersi in gioco da parte degli artigiani, oltre che il successo della proposta.

“Il tessuto imprenditoriale della Brianza – sostiene il segretario generale dell’Unione Artigiani, Marco Accornero -, è caratterizzato da una moltitudine di micro e piccole imprese che, pur rappresentando in molti casi realtà di successo e di eccellenza, come quelle protagoniste la scorsa settimana all’Arengario, mostrano crescenti difficoltà al confronto competitivo sia sul mercato domestico sia soprattutto sui mercati globali. Per questo abbiamo deciso di approcciare il problema in modo nuovo, alla ricerca di strade innovative, di sinergie, di coordinamento.”

Una risposta alla crescita del sistema, che permetta di attuare anzitutto politiche di razionalizzazione dei costi, è data appunto dallo strumento delle aggregazioni, forme di coordinamento di natura contrattuale tra imprese, che permette loro di aumentare la massa critica e avere maggiore forza contrattuale sui mercati, senza doversi fondere o unire sotto il controllo di un unico soggetto giuridico.

unione-artigiani-progetto-Un nuovo mondo 3“Risulta fondamentale – precisa Accornero -, supportare le pmi, che rappresentano il 36% del totale delle imprese attive in Brianza. La promozione di un evento specificatamente dedicato alle reti di impresa fra artigiani, con l’intento di condividere progetti di innovazione, promozione, internazionalizzazione e riduzione delle spese gestionali e operative, rappresenta uno degli obiettivi fondamentali cui l’Unione Artigiani vuole dedicarsi in questo delicato frangente.”

Cultura della rete come nuovo modus operandi per affrontare le difficoltà dei mercati, con momenti formativi e di confronto e percorsi di progettazione in grado di esplorare i diversi aspetti dell’aggregazione come gli aspetti normativi, organizzativi, di comunicazione.

“Il sistema delle reti di impresa – conclude Accornero -, ci appare risolutivo rispetto all’impossibilità fisica di dare risposte concrete a ogni singola azienda, in un quadro che mostra scenari economici tali da far presumere che la competizione possa essere sostenuta dalle imprese solo facendo diventare loro cardini quali l’innovazione e l’approccio al mercato globale. Questa evoluzione necessita di presupposti dimensionali e culturali che solo un innovativo approccio di aggregazione può garantire. Pensiamo, con questo primo appuntamento, di aver dato vita a un incubatore sul quale solo nei prossimi mesi potremo osservare gli sviluppi”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi