02 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Doppi incarichi, M5S: “Mandelli e Sassoli lascino il consiglio”

10 Maggio 2013

novi-gianmarco-movimento-5-stelle-monza-mb“Chi va a Roma perde la poltrona”. Questo deve avere pensato il consigliere del Movimento 5 Stelle Gianmarco Novi avanzando la richiesta al sindaco di Monza Roberto Scanagatti di porre fine ai “doppi incarichi” politici.

Al centro della questione: i consiglieri del Pdl Andrea Mandelli e Martina Sassoli, rispettivamente anche senatore della Repubblica e assessore Provinciale che, a detta di Novi, dovrebbero prendere “la decisione di scegliere una o l’altra carica“.

«Ci sono consiglieri comunali che hanno a nostro avviso un evidente desiderio di compiere una carriera politica – ha spiegato il grillino nel suo intervento nel parlamentino monzese – Per alcuni la figura di consigliere è stata una sorta di apripista per altre attività istituzionali e vista la condizione difficile in cui versa la città di Monza, la loro ripetuta assenza in consiglio impedisce la corretta funzione democratica dell’aula. Al di là di quello che prevede la legge in materia, riteniamo indecoroso che il tasso di astensionismo sia così elevato. Illogico, dunque, che consiglieri comunali siano impegnati anche in altre istituzioni perché così facendo non possono dare il loro pieno contributo. Ad Andrea Mandelli e Martina Sassoli chiediamo di fare una scelta con il preciso obiettivo di favorire il miglior svolgimento dei lavori in questa sede» .

Maffe-Pierfranco-MB

In sostegno dei pidiellini assenti in aula il collega di partito Pierfranco Maffè: «Credo sia giusto sottolineare che il “doppio incarico” non grava sulle casse del comune di Monza, al contrario, io sono onorato che “uno di noi” possa sedere tra i banchi del Senato. Ognuno deve poi fare delle valutazioni in base a suoi impegni ma il senatore Andrea Mandelli è persona troppo seria e capace per poter decider al meglio da solo cosa fare».

 

 

 

 

 

{xtypo_rounded2}La risposta di Andrea Mandelli

Contattato telefonicamente il senatore Mandelli ha così replicato: «L’attività parlamentare ad oggi non è ancora partita e allo stato attuale la questione non si pone. Concordo con il consigliere Maffè nel ritenere che avere un membro del consiglio comunale di Monza a Roma non è certo uno svantaggio ma semmai un “plus”, un’enorme occasione per portare in senato le esigenze del territorio brianzolo. Per le casse comunali non c’è nessu aggravio in quanto ho rinunciato al mio gettone. Per quanto riguarda i contenuti, poi, siamo un partito e non è certo solo prendendo un microfono in mano che si possa dare dei validi contributi alla città. Non solo critiche dunque, ora mi aspetto dal consigliere Novi anche qualche proposta.

La risposta di Martina Sassoli

Contattata telefonicamente Martina Sassoli ha così risposto: «Quella avanzata dal consigliere Gianmarco Novi è un’osservazione lecita e condivisibile, ma se mi accorgessi di non riuscire più a garantire la rappresentatività degli elettori e del mio partito sarei la prima ad effettuare una scelta di questo tipo. La mia assenza alla seduta consiliare di ieri sera (9 maggio 2013) non ha nulla a che vedere con impegni istituzionali bensì personali. Ho rifiutato di prendere parte ai lavori di commissione proprio per questa ragione e non esiterei a rinucianciare al mio posto di consigliere qualora non fossi più in grado di svolgere al meglio il mio ruolo. {/xtypo_rounded2}

 

foto: in alto, Gianmarco Novi
in basso, Pierfranco Maffè

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi