05 Dicembre 2020 Segnala una notizia

In Brasile il Monza è di Armstrong, in Italia “ni”

2 Maggio 2013

Anthony Armstrong EmeryIl costruttore anglobrasiliano Anthony Armstrong Emery ha comunicato di aver acquistato l’Associazione calcio Monza Brianza 1912. In realtà non c’è ancora stato alcun passaggio azionario e nemmeno sono state apposte le firme sul contratto definitivo di compravendita, ma confermiamo quanto già scritto due settimane fa, cioè che il trasferimento del pacchetto di maggioranza del club è ormai una formalità.

Armstrong Emery ha voluto proseguire nella sua opera di convincimento dei tifosi biancorossi più scettici facendo scrivere all’ufficio stampa della multinazionale di cui è proprietario, cioè EcoHouse Group, una notizia che al suo interno riportava anche la comunicazione dell’acquisto del Monza. E così l’altroieri sul sito ufficiale del gruppo immobiliare è stata pubblicata la “new” riguardante la costruzione del nuovo stadio dell’Alecrim, la polisportiva di Natal, città brasiliana d’adozione dell’imprenditore inglese, dallo scorso ottobre nelle sue mani anche per far contenta la famiglia di sua moglie, tifosa dei “verdão”. In fondo al comunicato, però, è stata aggiunta la seguente notizia: “Nel frattempo, Anthony Armstrong Emery ha acquistato la squadra italiana di calcio Monza Brianza 1912, che ha sede a Monza, in Lombardia. Clarence Seedorf (il noto calciatore olandese del Botafogo, ndr) è stato un co-proprietario del club (assieme all’armatore olandese Jan Lagendijk, ndr). Fondato nel 1912, il Monza è nel Girone A di Lega Pro Prima Divisione (un errore… purtroppo è in Seconda Divisione, ndr) ed è attualmente in lizza per la qualificazione ai play-off. Grande entusiasmo si è generato quando il signor Armstrong Emery, che è il presidente del club (è la sua volontà, ma al vertice della società c’è ancora l’amministratore unico Maurizio Prada, ndr), ha postato una fotografia sul proprio account Facebook con indosso una sciarpa del Monza”.

Insomma, l'”operazione simpatia” del costruttore britannico prosegue e la comprendiamo: da amico di Seedorf si è reso conto di quanto detestato sia il fuoriclasse originario del Suriname dalle nostre parti. Difficilmente, però, se ne smarcherà in sede di decisioni riguardanti l’aspetto sportivo, nonostante il 90% delle azioni che sembra stia per rilevare (il restante 10% resterebbe al solo Seedorf, mentre la cordata dell’assicuratore Francesco Vincelli proverà a rilevare successivamente il 5% dal pacchetto di Armstrong). L’attesissima firma sul contratto è prevista per questo week-end o, più probabilmente, per la prossima settimana. I protagonisti dell’accordo non verranno però in Italia, ma si faranno rappresentare da procuratori legali. Armstrong Emery sbarcherà nel Belpaese solo in prossimità del 12 maggio, quando verrà allo stadio Brianteo ad assistere all’ultima partita di regular season tra Monza e Fano. Nei giorni successivi è prevista una conferenza stampa.

Armstrong Emery diventerà ufficialmente il proprietario del centenario club brianzolo per 1 euro. Dovrà però accollarsi (e già lo sta facendo) tutti i debiti fatta eccezione per quelli verso le banche. Si parla di ben 1 milione e 780mila euro.

Intanto la squadra è attesa al difficilissimo impegno di domenica prossima a Busto Arsizio con la capolista Pro Patria: la vittoria è d’obbligo per continuare a cullare i sogni di promozione.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi