03 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Desio, ko la “banda degli appalti pubblici”

15 Maggio 2013

desio-blitz-14maggio2013Tre funzionari pubblici e quattro imprenditori in arresto, prima dell’alba. Due dei funzionari lavoravano, nel Comune di Desio: Roberto Santambrogio, 51 anni, responsabile dell’ufficio appalti e contratti, e Maurizio Manzotti, 46 anni, geometra, responsabile tecnico dell’ufficio lavori pubblici.

Il terzo desiano è Rosario Britti, 46 anni, imprenditore edile. Rresidente a Seregno e titolare di un’impresa di Varedo, è invece Stefano Parravicini, 35 anni, della P.S. Valera Scavi. In manette anche Pietro Corapi, 39 anni, geometra, imprenditore residente a Baranzate. Gli altri due personaggi coinvolti, messi ai domiciliari, sono Giovanni De Michele, ingegnere di 39 anni, dipendente del Comune di Solaro residente a Cogliate e Alfredo Crotti, 79 anni, imprenditore di Gorgonzola. Le accuse sono varie: corruzione, abuso d’ufficio, turbata libertà degli incanti, frode in pubbliche forniture ed altro, in concorso.

“Quanto successo oggi è l’esito anche di nostre segnalazioni alle forze dell’ordine su conduzioni di gare che ci avevano suscitato qualche dubbio – il commento a caldo del sindaco Roberto Corti -. Abbiamo massima fiducia nelle forze dell’ordine, con le quali collaboriamo costantemente. In questo momento è importante che i dipendenti del Comune sappiano che il Sindaco e la Giunta hanno consapevolezza che quanto è oggetto di indagine riguarda singole persone e che la fiducia e l’apprezzamento nei loro confronti resta vivo e alto; anche perchè siamo consapevoli che senza la loro collaborazione e volontà di trasparenza e correttezza non potremmo continuare nel percorso che abbiamo intrapreso per il bene della città”.

Gli fa eco il vicesindaco e senatrice Lucrezia Ricchiuti: “Voglio ringraziare innanzitutto la Compagnia dei Carabinieri di Desio che insieme alla Magistratura hanno portato a termine un prezioso lavoro nell’ambito della lotta alla corruzione, nel settore degli appalti pubblici di Desio e altri comuni limitrofi.” “Ritengo molto grave e preoccupante – aggiunge – il fatto che, secondo quanto dichiarato dalle forze dell’ordine, alcune tra le persone oggi arrestate avrebbero avuto rapporti di “consolidata amicizia con personaggi legati all’ ‘ndrangheta” e condannati nell’ambito dell’operazione Infinito. Il nostro impegno per la legalità, insieme a quello di tutti i dipendenti comunali che come noi tutti i giorni lavorano e hanno a cuore il bene della nostra comunità, sta iniziando a dare i suoi frutti. Non sarà qualche mela marcia a mettere in discussione l’onestà e la professionalità dei dipendenti dell’amministrazione comunale. Ci auguriamo che tutto ciò che sta accadendo possa presto riportare la città di Desio alla normalità.”

Sono tre gli appalti “truccati” scoperti a Desio, relativi allo sgombero della neve, alla segnaletica stradale e alla manutenzione delle strade e marciapiedi, per un importo totale di 550 mila euro. A casa di Santambrogio, ritenuto epicentro del sistema, trovati 16 mila euro in contanti e quattro rolex.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi